Lombardia, terapie intensive piene di no vax: «Il doppio rispetto ai vaccinati»
di Simona Romanò

Lombardia, terapie intensive piene di no vax: «Il doppio rispetto ai vaccinati»

Dai dati dell’8 gennaio forniti dall’assessorato regionale al Welfare emerge che «i non vaccinati under 60 ricoverati in terapia intensiva sono quasi il doppio degli under 60 vaccinati  (46 a 24)». Tra i no vax è più alta la percentuale dei ricoverati per polmonite e dei pazienti che necessitano di ventilazione assistita. La questione davvero importante è dunque allora sulle «ricadute a livello sanitario della quarta ondata», ovvero quante persone contraggono una malattia severa per cui necessitano di andare in ospedale.

 

Gli esperti dicono di «avere segnali che il vaccino protegge bene dalla malattia grave, anche con Omicron, ma dobbiamo attendere ancora un po’» per l’evoluzione della Lombardia che a metà gennaio potrebbe raggiungere il picco dei contagi.

PROFILASSI Si ricorda che i vaccinati con almeno una dose in Lombardia sono 8.467.696 con una percentuale di copertura del 93,3% tra gli over 12 e del 96% tra gli over 60.


Ultimo aggiornamento: Domenica 9 Gennaio 2022, 19:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA