Fabrizio Corona, rischia la galera: «E' andato nel "bosco della droga", torni in carcere»

Fabrizio Corona deve tornare in carcere perché anche di recente avrebbe commesso una serie di reati e violazioni del programma terapeutico come l'essersi presentato il 10 dicembre nel cosiddetto boschetto della droga” di Rogoredo a Milano, fingendo addirittura di comprarne, mentre ha il divieto di frequentare tossicodipendenti.

Fabrizio Corona: «Ho avuto amanti famose». Dalla pornostar alle influencer, ecco chi sono

Per questi motivi, da quanto si è saputo, la Procura generale di Milano con l'avvocato generale Nunzia Gatto ha presentato un'altra richiesta alla Sorveglianza di revoca dell'affidamento terapeutico.

Fabrizio Corona è andato nel "boschetto della droga" di Rogoredo, alle porte di Milano la sera del 10 dicembre per conto del programma di Massimo Giletti
Non è l'Arena” simulando l'acquisto di sostanze stupefacenti. Corona venne picchiato da un gruppo di spacciatori. 
Lunedì 28 Gennaio 2019, 18:16