Fabrizio Corona, l'aggressione degli spacciatori era una farsa? Il dettaglio che non convince

Fa ancora molto discutere l’aggressione di Fabrizio Corona al boschetto della droga di Rogoredo avvenuta intorno alle 22.30 di lunedì 10 dicembre quando l’ex re dei paparazzi e una piccola troupe di Non è l’Arena si sono addentrati in quella che viene definita dallo stesso ‘inviato’ la “patria dello spaccio italiano”.

Fabrizio Corona aggredito dagli spacciatori nel bosco della droga: stava girando un video servizio per Massimo Giletti



Dagospia ha messo in dubbio la veridicità delle sue dichiarazioni sul furto e il pestaggio facendo notare un dettaglio che lo smentirebbe in pieno presente in alcuni video che circolano sui social di Corona in ambulanza: se è stato derubato e spogliato tutto, come mai ha ancora al polso un orologio da collezione di 30mila euro e una catena d'oro? A notare la discrepanza rispetto al racconto fornito non soltanto dall’ex agente dei vip ma anche da uno della troupe del programma di Massimo Giletti, anche diversi utenti che hanno bollato l'aggressione come 'fake al 100%' Foto@Kikapress
LEGGI ANCHE: -- Il testimone svela tutto quello che è successo a Corona nel boschetto di Milano: i dettagli
Ultimo aggiornamento: 18:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA