Medici no-vax, a Milano sospesi in 300 (su 26mila totali). L'Ordine: «Pensavamo fossero meno»

Medici no-vax, a Milano sospesi in 300 (su 26mila totali). L'Ordine: «Pensavamo fossero meno»

«A Milano sono stati sospesi circa 500 medici» per non aver rispettato l'obbligo di vaccinazione anti-Covid «su un totale di 26mila iscritti all'Ordine. Nei file che arrivano dal ministero, dove spesso ci sono elementi da verificare, arrivano numeri maggiori di segnalazioni, viaggiamo intorno ai 1.800. Ma dopo i controlli, in realtà siamo arrivati all'incirca a 500. E di questi, intorno a 150 sono rientrati in servizio. o perché hanno fatto il vaccino o perché hanno l'esenzione e così via. A casa, quindi, possiamo dire che oggi ce ne sono più o meno 300» di camici bianchi «rimasti sospesi del tutto. Mentre di cause per il reintegro ne abbiamo 6-7 in corso».

I numeri dei medici non vaccinati contro Covid per quanto riguarda l'Ordine di Milano li fornisce il presidente Roberto Carlo Rossi. «Tra i sospesi non c'è una categoria prevalente», osserva. Dagli ospedalieri ai libero-professionisti, «c'è una presenza trasversale. I numeri sono bassi rispetto al totale degli iscritti, anche se io mi sono meravigliato comunque, perché pensavo che fossero ancora meno», ammette Rossi. «Il medico ti aspetti che sia sempre ben convinto delle vaccinazioni».

L'Ordine meneghino è sempre stato attento al tema no-vax in generale. Tanto che in era pre-Covid c'erano state 2 radiazioni per motivi deontologici collegati. Ecco perché Rossi si aspettava numeri anche più irrisori di quelli effettivamente raggiunti sul mancato rispetto dell'obbligo vaccinale per Covid.


Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Settembre 2022, 08:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA