Voli cancellati in tutta Europa, scoppia il caos: vacanze a rischio per milioni di italiani. Ecco i motivi

Il 17 luglio le varie sigle sindacali hanno annunciato sciopero. Disagi in arrivo

Voli cancellati in tutta Europa, scoppia il caos: vacanze a rischio per milioni di italiani. Ecco i motivi

Voli cancellati in tutta Europa, dove anche oggi diverse partenze sono state rimandate nei principali scali delle città italiane. Una situazione che va peggiorando. E che coinvolge tutte le capitali europee. Il rischio di non partire si corre nel Regno Unito e in Spagna, ma anche in Portogallo, Germania, Francia, Belgio e Italia. Dove le varie sigle sindacali hanno indetto uno sciopero per il 17 luglio. In arrivo, quindi, ulteriori disagi. Nelle prossime settimane le cose potrebbero peggiorare ulteriormente, soprattutto per via dell’aumento del numero di persone che si metteranno in viaggio per turismo.

Voli cancellati oggi, come consultare ritardi e disagi

Per verificare i disagi si può andare sul portale di FlightStats e inserire il proprio codice di volo, Dall’aeroporto di partenza o dalla data in corso è possibile ricevere informazioni sulla compagnia aerea, l’orario di decollo effettivo e quello stimato e la posizione voli in tempo reale: ovvero se l’imbarco è stato aperto, se l'aereo è già in volo o se è atterrato a destinazione.

 

Per ogni aeroporto è espresso un giudizio sulla puntualità e una stima sulle possibilità che il volo possa partire in ritardo. Sulla base delle percentuali di voli cancellati o in ritardo è possibile poi consultare in tempo reale la classifica relativa agli aeroporti più o meno virtuosi. FlightStats ti permette a tutti gli effetti di verificare le rotte aeree in tempo reale. 

I motivi del caos

La pandemia ha inciso duramente sulle compagnie aeree, che per far fronte alla ridotta richiesta di voli hanno tagliato personale: stessa cosa è avvenuta per le società che gestiscono gli aeroporti. Con il boom di prenotazioni dovute alla fine dello stato emergenziale nei vari Paesi e alle vacanze estive le compagnie si sono però poi trovate impreparate e non in grado di far fronte alla nuova richiesta. D'altro canto piloti e assistenti di volo hanno messo in programma una serie di scioperi per chiedere un miglioramento delle condizioni salariali. «C’è stato un forte aumento della domanda dopo la pandemia, un fatto che solitamente avrebbe spinto le compagnie a fare di tutto per accaparrarsi i passeggeri - spiega a Bloomberg John Strickland, analista del settore aereo di JLS Consulting - Ma è stato accompagnato da una crisi di risorse e di manodopera».

 

Ryanair e Easyjet, ondata di scioperi a luglio in Spagna

A luglio numerosi aeroporti spagnoli sono interessati da una vera e propria ondata di scioperi del personale di bordo delle compagnie aeree Ryanair e Easyjet, una situazione che causerà seri problemi agli spostamenti durante la stagione delle vacanze estive. Il personale della compagnia aerea low cost Ryanair prevede di scioperare per altri 12 giorni a luglio per ottenere condizioni di lavoro migliori. Gli scioperi sono stati programmati dal 12 al 15 luglio, dal 18 al 21 e dal 25 al 28 luglio, secondo quanto hanno annunciato oggi i sindacati spagnoli Uso e Sitcpla. Gli aeroporti interessati dagli scioperi di Ryanair sono: Madrid, Barcellona e Maiorca, oltre a Malaga, Siviglia, Alicante, Valencia, Girona, Ibiza e Santiago de Compostela. Il personale di bordo di Ryanair aveva già scioperato in Spagna alla fine di giugno e anche tra giovedì e sabato. La compagnia aerea irlandese «non rispetta le sentenze e le leggi dei tribunali e usa paura, coercizione e minacce contro i suoi lavoratori. Il ministro del lavoro Yolanda Díaz deve intervenire, ha affermato Uso. Anche l'equipaggio di cabina della compagnia aerea concorrente Easyjet incrocierà le braccia in Spagna per un totale di nove giorni sino alla fine di luglio, già questo fine settimana, nonché tra il 15 e il 17 luglio e tra il 29 e il 31 luglio. Nel caso della compagnia aerea britannica, l'equipaggio di cabina chiede stipendi significativamente più alti e un limite ai tempi di volo, come nel caso di altri paesi. Oggi 15 voli sono stati cancellati nel pomeriggio in tutta la Spagna a causa degli scioperi - 10 voli Ryanair e cinque Easyjet - ha riferito la televisione di stato Rtve, citando le autorità. Inoltre, ci sono stati circa 200 ritardi. Tuttavia, oggi non ci sono state cancellazioni a Maiorca


Ultimo aggiornamento: Sabato 2 Luglio 2022, 22:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA