Viadotto crollato, 15mila metri cubi di fango ancora in bilico

Ci sono ancora 15mila metri cubi di fango ancora in bilico lungo il viadotto dell'A6 Savona-Torino in parte crollatio ieri a causa di una frana. Lo hanno detto Nicola Casagli dell'Università di Firenze e Luca Ferraris della Fondazione Cima, centri di competenza della Protezione civile nazionale, al termine del sopralluogo aereo sulla frana.

La frana, composta da circa 30 mila metri cubi di materiale, è scesa da un'altezza di 300 metri velocissima, 'correndò a circa 20 metri al secondo. «È stata rapidissima - hanno detto gli esperti - e calcolando la velocità con la quantità di massa l'impatto sui piloni è stato devastante». Secondo Casagli e Ferraris, è stata la grande quantità di pioggia caduta il mese scorso a provocare lo smottamento di un terreno che è stato agricolo e abbandonato in una zona considerata a rischio da moderato a basso. «La frana ora sembra ferma - hanno detto gli esperti - ma i 15 mila metri cubi di materiale potrebbero scendere in qualsiasi momento ampliando i fianchi dello smottamento».

Lunedì 25 Novembre 2019, 15:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA