Valentina uccisa dal figlio, lei voleva allontanarlo dal padre in carcere, mentre lui scriveva al papà: «Sei il mio leone, a presto fuori»

Sui social il culto del padre e nessun riferimento alla mamma 32enne

Valentina uccisa dal figlio, lei voleva allontanarlo dal padre in carcere, mentre lui scriveva al papà: «Sei il mio leone, a presto fuori»

«Ti amo leone, sei la mia vita a presto fuori»: questo era, per il ragazzo di quasi 15 anni che ha ucciso a coltellate la madre Valentina Giunta, il padre. Tanto da tatuarsi un cucciolo di leone sul braccio. Proprio questo sentimento di ammirazione e infinito affetto per il papà in carcere per furto d'auto e tentato omicidio sarebbe stato alla base dell'omicidio della mamma: lei voleva allontanarsi da quell'uomo, con cui aveva avuto due figli, e dalla sua famiglia, per tenere lontano i suoi bambini da quel tipo di vita.

Valentina Giunta, uccisa a coltellate a 32 anni. Fermato il figlio minorenne: l'omicidio dopo l'ennesima lite

Cadavere di una donna trovato in spiaggia a Torvaianica. Al figlio le ultime parole: «Vado a fare una passeggiata»

I post su Facebook per il padre

Valentina Giunta si era già trasferita nella nuova casa di Librino, mentre il figlio continuava a stare nel vecchio appartamento nel popolare quartiere San Cristoforo di Catania. Qui è nata l'ultima discussione, ed è qui che sono stati ritrovati gli abiti insanguinati del ragazzo. Sui social, secondo quanto riporta Repubblica, alla mamma 32enne non c'era alcun riferimento. La "donna della sua vita" era la nonna, e poi il culto del padre. «Papà sei il mio amore, ti amo», «Sei stato il papà migliore, ti amo tanto e anche se sei lontano da me ti penso sempre e con il cuore sono vicino a te», e poi video su TikTok, colalge di foto e videochiamate con sottofondo di canzoni di neomelodici.

La notizia corre sui social

La posizione del 15enne è ora al vaglio del Gip che deciderà nei prossimi giorni. Intanto suo fratello più piccolo sui social gli scrive che «gli mancherà», senza citare la madre. La notizia del fermo è 'corsa' veloce sui social, prima di una conferma ufficiale poi arrivata dalla Procura per i minorenni che nella nota non ha cita né il nome della vittima né il grado di parentela con la donna. Sul profilo Facebook della 32enne alcune amiche hanno postato frasi di dolore e sgomento come «Riposa in pace....sei stata tradita da chi amavi più della tua vita» e «Tuo figlio il tuo assassino? Non posso crederci . Uccisa da chi più amavi». Al 'rumore' dei social ha fatto da contraltare il silenzio del rione: nessuno sostiene di avere visto o sentito alcunché.

 

Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Luglio 2022, 11:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA