Trigoni, allarme nel mare Adriatico: «Attenzione quando si fa il bagno, ecco come evitare le punture»

Allarme trigoni sulle spiagge dell'Adriatico. «Le variabili possono essere molte, ma, secondo alcuni studi, questi animali risentono dell’aumento della temperatura dell’acqua. Ciò influenza il loro metabolismo e la tendenza alla riproduzione, così si avvicinano alla riva per ricercare del cibo e per le loro attività riproduttive». Sono parole con cui il professor Alberto Felici spiega gli avvistamenti di trigoni (pesci simili alle razze) che negli ultimi giorni si stanno registrando lungo la costa di San Benedetto del Tronto, anche a due passi dal bagnasciuga.

Tramite la fonica della spiaggia, la Capitaneria di porto ha già invitato i bagnanti a non arrecare disturbo agli animali ed a mantenersi a distanza di sicurezza. «Mi complimento con il comandante Colarossi per la perfetta gestione della situazione. A chi frequenta la spiaggia consiglio di attenersi scrupolosamente a tali indicazioni» prosegue il direttore dei corsi postlaurea sulle risorse marine costiere dell’Università di Camerino.

Ultimo aggiornamento: Giovedì 30 Luglio 2020, 17:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA