Titolare di un'agenzia di viaggi suicida in negozio. Il sindaco: «Conseguenza della crisi»

Suicidio in agenzia di viaggi a Carmignano, il titolare trovato morto nel negozio. Il sindaco: «Conseguenza della crisi»»

La crisi economica aggravata dall'emergenza Covid che ha colpito pesantemente il settore turistico sarebbe alla base del gesto estremo compiuto da un uomo di sessant'anni a Carmignano, in provincia di Prato. Titolare di un'agenzia di viaggi, l'uomo si è tolto la vita proprio nel negozio. La scoperta è avvenuta nel pomeriggio di giovedì, quando alcuni amici allarmati dalle mancate risposte al telefono hanno pensato di cercarlo in agenzia. Immediata la richiesta di soccorso al 118, ma per il sessantenne non c'è stato nulla da fare.

 

Il sindaco di Carmignano, Edoardo Prestanti, in una nota si dice «sconvolto». «Da parte della giunta - si legge - comunichiamo la massima vicinanza alla famiglia», per la quale chiede rispetto. Vicinanza «a cui si accompagna la riflessione su come questo tragico fatto sia conseguenza di una situazione nazionale critica, dove le attuali misure non sono sufficienti a tutelare le categorie di lavoratori maggiormente colpite».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Febbraio 2021, 10:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA