Benzinaio rapinato mentre deposita l'incasso in banca: «Mi hanno sparato tre volte». Achille vivo per miracolo

Un uomo di 53 anni è stato aggredito da due rapinatori a Sassuolo nel modenese, mentre stava depositando 2 mila euro dell'incasso di giornata

Benzinaio rapinato mentre deposita l'incasso in banca: «Mi hanno sparato tre volte». Achille vivo per miracolo

Stava depositando i soldi dell'incasso giornaliero del distributore di benzina, quando un uomo vestito di nero gli ha puntato la pistola contro. «Dammi tutto o ti sparo», le ultime parole che ha sentito il benzinaio di 53 anni, dipendente di una stazione di servizio a Sassuolo, provincia di Modena, prima che l'uomo facesso fuoco. Due o tre colpi sparati contro di lui, intorno alle 20.40 a Veggia di Casagrande, davanti al bancomat di un istituto di credito dove stava per versare i soldi. 

Spara a 12 anni al rivale d'amore in famiglia: condannato lo zio che lo armò

Ferito, ma vivo

E' ancora sotto choc Achille Molinaro, il benzinaio di 53 anni che ha la fortuna di poter raccontare quell'incubo, come si legge in un articolo sulla Gazzetta di Modena. I colpi, infatti, lo hanno raggiunto alle gambe, in parti non vitali, per cui nonostante l'enorme paura, l'uomo ha potuto rispondere anche alle domande degli inquirenti che ora stanno cercando il rapinatore. Anzi i rapinatori, perché secondo la testimonianza di Molinaro, c'era anche un secondo uomo a fare da palo.

Tre rapinatori mascherati entrano nella sua casa, ragazzino prende il fucile e ne uccide due davanti alla sua famiglia

Il racconto del benzinaio

«Mi hanno sparato tre volte» dice Molinaro dal letto di ospedale, mentre «depositavo l’incasso, il bandito era a volto coperto con un complice. Quell’uomo era una figura nera, aveva in mano una pistola, me la puntava continuamente contro, dicendomi “Dammi i soldi o ti sparo, dammi i soldi o ti sparo”. Poi mi ha sparato davvero: è successo tutto in pochi secondi».

La vittima, però, non è rimasta immobile dopo le minacce, ma avrebbe iniziato una colluttazione con il rapinatore, che ha premuto il grilletto, ed uno dei tre colpi, ha raggiunto il 53enne alla gamba; dopodiché la fuga a bordo di un'utilitaria e duemila euro di bottino. Nel giro di pochi minuti sono intervenuti i carabinieri che stanno setacciando il territorio alla ricerca dei due rapinatori, mentre il ferito è stato portato all'ospedale di Sassuolo e poi a Baggiovara, per essere operato, ma le sue condizioni non sono gravi.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 14 Settembre 2022, 09:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA