Paola Pitagora, il lutto ai tempi dei social: «Quel numero sulla rubrica ci aiuta a tenere vivo il ricordo»

Il lutto ai tempi dei social, l'intervista all'attrice

Paola Pitagora, il lutto ai tempi dei social: «Quel numero sulla rubrica ci aiuta a tenere vivo il ricordo»

di Totò Rizzo

«Mi sono arrivati messaggi a centinaia: gente che mi ha scritto d’aver ancora sulla rubrica del cellulare il numero della madre, di un fratello, di un amico caro morti anni fa, non pensavo di suscitare un’onda emotiva così forte». Paola Pitagora – attrice di teatro e cinema, nell’immaginario collettivo Lucia Mondella negli storici “Promessi sposi” della tv in bianco e nero – ha scritto un tweet nel quale ha confessato di non riuscire a cancellare dalla rubrica dello smartphone il numero di una persona da poco scomparsa.

Da cosa è nato quel tweet?
«Dalla morte di Angelo Guglielmi. Non ci vedevamo da tempo ma è stata una persona fondamentale per me. Gli mandai vent’anni fa uno scritto sui miei amici artisti della scuola romana, a lui piacque e lo segnalò a Sellerio che lo pubblicò. Guglielmi era persona riservata, non posso dire fosse un amico ma a me fa piacere tenere ancora la sua memoria anche attraverso un numero sul mio telefonino».

Qual è il senso?
«Un numero telefonico ha un significato immanente, di immediatezza: dici, lo faccio e quella persona risponde. Tenere quello di chi non c’è più va oltre la razionalità, logica vorrebbe che lo si eliminasse, ma imbattercisi mentre scorri gli altri nomi rafforza il filo della memoria».

Un legame che va oltre lo spirito laico o religioso che sia.
«Pensi al nostro inconscio che ci fa sognare le persone care defunte. Io sogno spesso mia madre, morta vent’anni fa. È una consolazione».

Forse vogliamo anche rimuovere il pensiero della nostra morte.
«Morte e angoscia vanno insieme. Speriamo in un trapasso non doloroso, pensiamo a cosa diventerà il nostro corpo. Il resto non si sa, notizie certe non ce ne sono».


Ultimo aggiornamento: Sabato 30 Luglio 2022, 15:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA