Tenta di uccidere i genitori con una motosega dopo una lite

Latina, tenta di uccidere i genitori con una motosega dopo una lite

Il 28enne è stato portato nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo

Una lite ai limiti della tragedia. E' quanto accaduto durante la notte scorsa a Sonnino, Latina, dove un giovane di 28 anni al culmine di una lite in famiglia avrebbe tentato di uccidere i genitori servendosi di una motosega. Sul posto sono arrivati tempestivamente i carabinieri che hanno bloccato e arrestato il ragazzo.

 

Leggi anche - Laura Di Siena malata di tumore, l'ospedale non la opera: «Reparti pieni per colpa dei No vax»

 

 

 

Secondo una prima ricostruzione dei militari, il giovane dopo essere rincasato in preda a un forte stato di alterazione psico-fisica dovuta all'assunzione di sostanze alcoliche, al culmine di una lite nata per futili motivi con i propri genitori li avrebbe maltrattati e minacciati di morte. Di seguito, ha afferrato una motosega e l'ha azionata «con il chiaro intento di compiere l'atto delittuoso nei confronti dei propri congiunti», spiegano i carabinieri, scagliandosi contro di loro. Bloccato dai militari, ha opposto loro resistenza.

Arrestato in flagranza per i reati di tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale, il 28enne è stato portato nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo


Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Novembre 2021, 21:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA