Maltempo, arriva Burian: sarà il sabato più freddo dell'inverno. Allerta neve nel Lazio

Maltempo, arriva Burian: sarà il sabato più freddo dell'inverno. Allerta neve nel Lazio

Il maltempo investe gran parte del Centro e del Sud-Italia.  Sarà il sabato più freddo dell’anno, in tutta Italia. Per colpa di Burian, che già ha letteralmente ghiacciato il Nord Europa. Nel nostro Paese, sole e gelo al Nord (nella notte -7 gradi in pianura, -20 a 1.500 metri) e qualche fiocco in Emilia e Piemonte occidentale; mentre al Centro-Sud ci saranno nevicate anche abbondanti. Il primo consiglio è quindi di prestare molta attenzione alle gelate notturne e nelle prime ore del giorno sulle strade.

Allerta neve e vento nel Lazio. "Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso l'avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che per le prossime 24-36 ore si prevedono sul Lazio nevicate al di sopra dei 200-400 metri in calo fino a quote di pianura, specie sui settori orientali e settentrionali della regione, con apporti al suolo da deboli a moderati, fino ad abbondanti sulle aree interne montuose.

 

Lazio

Si prevedono temporali sui settori tirrenici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Si prevedono venti forti o di burrasca dai quadranti settentrionali, con raffiche fino a burrasca forte. Mareggiate lungo le esposte. Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e ha pertanto inoltrato un bollettino con allerta arancione per neve su Appennino di Rieti, Aniene e Bacino del Liri; allerta gialla per neve su Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Bacini di Roma e Bacini Costieri Sud; allerta gialla per vento su tutte le zone di allerta del Lazio. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto". Lo comunica in una nota la Protezione Civile del Lazio. 

 

Gelo in Piemonte, fiocchi di neve su Torino

 

Il ghiaccio sulle strade sta causando disagi e qualche incidente in Piemonte, dove è tornata la neve anche in pianura e il termometro sta facendo registrare minime sotto lo zero. Sulla tangenziale di Beinette, nel Cuneese, a causa della strada ghiacciata si è verificata una carambola fra cinque auto all'altezza del sottopasso. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Cuneo, 118 e carabinieri: fortunatamente non risultano feriti gravi. In località Trucchi, sempre nel Cuneese, un'auto è finita contro il muro di una casa. Un altro incidente viene segnalato in corso Savona. L'aria fredda in arrivo da est sta facendo scendere il termometro, con minime di 13-15 gradi sottozero a 1.500 metri. Fiocchi di neve anche a Torino, in montagna Arpa, l'Agenzia regionale per la protezione ambientale, segnala venti forti, soprattutto nella giornata di oggi. Il pericolo valanghe varia tra il grado 3 marcato a 2 moderato.

 

Neve nelle Marche

 

Marche oggi sotto la neve, come era nelle previsioni secondo un allerta meteo diramato dalla protezione civile. Nevica a tratti lungo la costa: ad Ancona, dove è attivo il piano antineve e le scuole sono chiuse per precauzione, c'è stato solo un pò di nevischio, ma i mezzi antineve sono in azione nelle zone collinari. Nevica in maniera più decisa nell'entroterra fino ai Sibillini. Viabilità rallentata un pò ovunque: nel Pesarese e nel Maceratese i vigili del fuco sono intervenuti per mezzi intraversati e piante sulla strada. Neve anche nelle zone terremotate dove al momento il vice sindaco di Arquata del Tronto Michele Franchi non segnala criticità allarmanti. «La neve c'è, nell'ordine di una quindicina di centimetri al momento, ma non sta creando particolari problemi né alla viabilità lungo la statale Salaria, né nelle casette Sae che sto controllando personalmente. Teniamo la situazione sotto controllo - ha detto all'ANSA -. Più che la neve, alla quale siamo abituati, a preoccupare sono le temperature che nelle prossime ore e in serata sono attese ancora più basse e potrebbero determinare la presenza di ghiaccio». Nevica in molte città, soprattutto nell'entroterra. Molti i Comuni che hanno deciso di tenere le scuole chiuse.

 

Vaccinazioni sospese in Irpinia

 

L'allerta neve frena le vaccinazioni anti Covid in Irpinia. La Asl di Avellino ha comunicato che, a causa dell'allerta meteo in vigore nella giornata di oggi, le vaccinazioni nei Centri vaccinali di Ariano Irpino e Sant'Angelo dei Lombardi sono sospese. Le somministrazioni riprenderanno regolarmente domani, domenica 14 febbraio.

 

Neve nel foggiano

Dai Monti Dauni al Gargano, nevica in tutta la provincia di Foggia e alcuni Comuni hanno deciso di chiudere le scuole. Sulle strade provinciali sono al lavoro i mezzi spargisale e spazzaneve, e al momento non si registrano particolari criticità nella circolazione. La neve sta cadendo su Monteleone, il paese più alto di tutta la Puglia; su Faeto, Biccari e Alberona, e anche sul versante nord del Gargano. Le scuole sono chiuse a Biccari, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis e Monte Sant'Angelo.

 

 

Scuole chiuse a Potenza

Una leggera nevicata sta interessando dalla notte scorsa Potenza e il resto della Basilicata, ma finora non sono stati segnalati disagi: la circolazione è regolare su tutte le principali arterie lucane. Ieri sera il sindaco del capoluogo lucano, Mario Guarente e altri primi cittadini lucani hanno disposto la chiusura per oggi delle scuole di ogni ordine e grado e la sospensione della didattica a distanza per le superiori. Secondo le previsioni, la situazione dovrebbe peggiorare nella prossime ore ed è quindi a rischio la disputa della partita del girone C della serie C, in programma alle ore 15 allo stadio Viviani tra il Potenza e la Ternana. 


Ultimo aggiornamento: Sabato 13 Febbraio 2021, 13:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA