Marocchino ucciso, Voghera si divide: «Onore ad Adriatici». Sui social commenti choc

Marocchino ucciso, Voghera si divide: «Onore ad Adriatici». Sui social commenti choc

Voghera e i social si dividono dopo la morte del 39enne marocchino Youns El Boussettaoui, l'uomo morto in piazza nella cittadina del Pavese, ucciso a colpi di pistola dall'assessore alla Sicurezza Massimo Adriatici, che ora si trova ai domiciliari. La città si divide fra chi stigmatizza il «Far West» e parla di una «assurdità» e chi invece applaude allo 'sceriffo' Adriatici. Leggendo i commenti su Facebook, una cosa unisce tutti, ovvero l'idea di una certa insicurezza in città mentre è sulle ricette per risolvere i problemi che i vogheresi hanno idee diverse.

 

Leggi anche > La sorella: «Non era pericoloso. L'assassino dorme sereno a casa sua»

 

«Se si è arrivati all' intolleranza un motivo c'è, onestamente mi sento straniera nella mia città è questo che non va bene» è uno dei commenti, a cui fanno eco altri del tipo «Voghera fa schifo per merito di questa gente! E visto che in Italia c'è una legge che ammazza l'altra e le forze dell'ordine hanno le mani legate, ora è il cittadino che si fa giustizia da solo! Ripeto siamo stufi! Onore ad Adriatici!».

 

Leggi anche > Salvini: «Girare con la pistola? È normale. In molti dovranno chiedere scusa»

 

«Se non è normale che un amministratore vada in giro armato - osserva qualcun'altro, - allora non è normale neanche che io debba aver paura ad uscire di casa da sola, soprattutto di sera. Il 'povero' pluripregiudicato morto, due sere prima girava nella mia via e si guardava attorno e dentro le macchine per vedere se poteva rubare qualcosa! Quando si è accorto della telecamere di sicurezza è andato via!». «Uno che già ha pronta la pistola in mano prima ancora di sapere cosa avverrà - c'è chi replica non ha giustificazioni». E ancora: «A nessuno piacciono gli incivili che ci impediscono di vivere la nostra città. Ma - aggiunge un altro vogherese - c'è chi è pagato dalla comunità per trovare le soluzioni a questi difficili problemi. Il paradosso è che proprio una di queste persone si è messa ad usare la violenza, aumentando solo i problemi e facendo diventare Voghera un caso nazionale. E la cosa che mi fa più rabbia è leggere i commenti dei miei concittadini che plaudono a questa assurdità». 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Luglio 2021, 16:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA