Massaggi hard negli spogliatoi: «Ci palpeggiava». Allenatore accusato da sette atlete minorenni

Massaggi hard negli spogliatoi: «Ci palpeggiava». Allenatore accusato da sette atlete minorenni

Massaggi hard negli spogliatoi di una squadra femminile, sette ragazzine lo accusano e un insegnante finisce nei guai. Accade nel pisano, e la Procura della provincia toscana ha aperto un fascicolo di indagine a carico di un insegnante e allenatore di una squadra per l'ipotesi di reato di violenza sessuale: lo riferisce il quotidiano Il Tirreno, che per motivi di opportunità non rivela di quale sport si occupi l'insegnante e allenatore.

Bimbo ucciso con la scopa: chi è Tony, italo-tunisino fermato per l'omicidio

A denunciare l'uomo sono stati i genitori di una delle atlete, una minorenne: la ragazzina ha raccontato di essere stata palpeggiata dal suo coach durante un massaggio che le stava facendo per alleviare i dolori di una contrattura muscolare. Appreso della denuncia presentata dalla compagna di squadra, anche un'altra giovanissima ragazza ha presentato a sua volta denuncia nei confronti dell'allenatore.

Successivamente nel corso di un incidente probatorio, altre cinque compagne di squadra, tutte di età compresa tra i 15 e i 16 anni, sono state ascoltate dal pm Flavia Alemi e dal gip Giulio Cesare Cipolletta. In attesa degli sviluppi dell'indagine, l'indagato è stato sospeso dal lavoro d'insegnante. L'uomo si difende, sostenendo di essere totalmente estraneo alle accuse, di essersi sempre comportato in maniera corretta, e di non aver mai imposto alle ragazzine quei massaggi, che non hanno mai sconfinato in altro.

Lunedì 28 Gennaio 2019, 11:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA