Alessandra, uccisa dall'ex marito davanti al figlio: «Mi ha chiesto 200 euro per vedere il bambino e ho perso la testa»

Alessandra, uccisa dall'ex marito davanti al figlio: «Mi ha chiesto 200 euro per vedere il bambino e ho perso la testa»

Alessandra Piga, 25enne originaria di Cagliari che viveva a Castelnuovo Magra, in provincia di La Spezia, è l'ennesima vittima di femminicidio. La giovane mamma è stata massacrata dall'ex marito, Yassine Erroum, 30 anni, che durante il trasporto in ospedale avrebbe ammesso ai sanitari il motivo del suo folle gesto.

 

 

Leggi anche > Denise Pipitone, a “Chi l'ha visto” la donna indicata come quella del video di Milano del 2004: ecco cosa ha detto

 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti la 25enne era andata insieme al figlio di 1 anno e ad un'amica a casa dell'ex, forse per definire i dettagli della separazione, ma i due hanno subito iniziato a litigare, così l'uomo ha afferrato un coltello da cucina e ha iniziato a colpire Alessandra. L'amica ha preso il bambino e si è chiusa in bagno, ma per la 25enne non c'è stato nulla da fare. La polizia giunta sul posto ha constatato il decesso della mamma e ha chiamato i soccorsi per il 30enne ferito nel corso della colluttazione.

 

Yassine ha spiegato ai sanitari di averlo fatto perché la ex gi avrebbe chiesto soldi per vedere il figlio. La donna avrebbe voluto 200 euro per farle vedere il bambino. Secondo quanto riporta La Nazione il giovane sarebbe stato in preda alla cocaina quando ha ucciso la ex, poi subito dopo il delitto con il sangue della vittima ha scritto "Ti amo" sul muro. L'uomo è in carcere, per ora, mentre proseguono le indagini. Il bimbo invece è stato affidato ai nonni paterni. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Giugno 2021, 10:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA