Marta Flavi e la claustrofobia, la conduttrice affronta la sua paura a La prima volta

Marta Flavi e la claustrofobia, la conduttrice affronta la sua paura a La prima volta

Marta Flavi rivela una sua grande fobia e lo fa con la massima onaestà. «Soffro di claustrofobia, praticamente da sempre. Non prendo treni, ho molta paura delle gallerie, e soprattutto non prendo gli ascensori, con ottime conseguenze per i glutei», spiega la conduttrice, ospite di Cristina Parodi a La prima volta.



«Tutto è cominciato quando avevo 12 anni e rimasi bloccata in ascensore: pensavo di morire e da allora non ho più preso un ascensore in vita mia» - spiega Marta Flavi - «La gente pensa che siano dei capricci e non ti prende mai sul serio». È proprio la trasmissione di RaiUno ad "offrire" a Marta Flavi la possibilità di sfidare la sua paura. Accanto alla conduttrice c'è la giovane nipote, Ludovica, ma la prova di coraggio appare proibitiva: prendere un ascensore che si sposta fino ad un'altezza di 110 metri ed ha una base quadrata di 1,5 metri.

Tra esitazioni e ripensamenti durati diverse ore, alla fine Marta Flavi riesce a salire, accompagnata da un mental coach, fino alla cima della torre, per poi riscendere. Tanta agitazione per la conduttrice, che però è riuscita nel suo intento: «Ho imparato una cosa: se una cosa devi farla, alla fine impari a farla. Anche se di certo, non inizierò a prendere l'ascensore tutti i giorni».
Domenica 14 Aprile 2019, 17:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA