«Niente volo se non ti lavi». E sul bus?

«Niente volo se non ti lavi». E sul bus?

Fate scendere il passeggero che emana un odore nauseabondo. Esulterebbero, i frequentatori quotidiani di metropolitane e autobus, se anche su quei convogli maleodoranti venisse applicata la regola messa in atto sul volo Transavia, diretto da Amsterdam all'isola spagnola di Gran Canaria e costretto a un atterraggio di emergenza a Faro in Portogallo per imprevedibili «ragioni mediche».

Passeggero puzza, tutto l'aereo vomita: volo costretto all'atterraggio d'emergenza

Vale a dire, per l'appunto, l'odore insostenibile emanato da un passeggero, che aveva provocato crisi di vomito e svenimenti nel resto della compagnia. «Era come se non si fosse lavato per diverse settimane», hanno riferito alcuni testimoni. Così il passeggero è stato fatto scendere in Portogallo, per la gioia dei passeggeri.

Magari non si potranno dirottare i treni della metro, ma forse far applicare questa regola anche a chi quotidianamente frequenta quei convogli potrebbe rendere la vita più facile. O per lo meno respirabile.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 1 Giugno 2018, 09:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA