Sparatoria ad una festa con decine di giovanissimi: due morti. Una delle vittime aveva 14 anni

Sparatoria ad una festa con decine di giovanissimi: due morti. Una delle vittime aveva 14 anni

Sparatoria e tragedia ieri notte a Pittsburgh, dove due persone sono morte e 11 sono rimaste ferite - di cui tre gravi - dopo una serie di scontri a fuoco avvenuti a East Allegheny, quartiere nel nord della città della Pennsylvenia. In un tweet l'ufficio della pubblica sicurezza ha confermato le due vittime e i feriti, affermando che «le indagini sono in corso».

Gli undici feriti, tre in condizioni critiche, sono ricoverati negli ospedali della zona. La sparatoria è esplosa durante un party a cui partecipavano circa 200 giovani, tra i quali molti minorenni, in una casa che era stata affittata per la festa. Secondo quanto ha reso noto la polizia, erano giovanissimi anche i due ragazzi rimasti uccisi dai circa 50 colpi che sono stati esplosi, mentre altre 11 persone sono rimaste ferite.

Usa choc, sparatoria in un centro commerciale: «Ci sono diversi feriti»

 

Una delle vittime aveva 14 anni

Una delle vittime aveva 14 anni: la sparatoria è esplosa la notte scorsa durante una festa organizzata in un casa affittata con Airbnb per il party a Pittsburgh. La polizia ritiene che sia stata più di una persona ad aprire il fuoco, poco dopo la mezzanotte, mentre circa 200 ragazzi, molti dei quali minorenni, che stavano ballando. Oltre alle due vittime, vi sono otto feriti da arma da fuoco, mentre altre persone si sarebbero ferite cercando di fuggire, anche saltando dalle finestre, quando la sparatoria è iniziata.

«È stata una scena molto caotica, vi erano persone che scappavano che cercavano di mettersi al riparo», ha detto in una conferenza stampa il capo della polizia, Scott E. Schubert, che ha spiegato che c'è stata «una lite» durante la festa e poco dopo sono iniziati gli spari, sia dentro che fuori la casa. La polizia non ha ancora fermato nessun sospetto. Intanto, un portavoce di Airbnb ha ricordato che i suoi contratti vietano lo svolgimento di feste nelle case affittate e, dopo aver espresso il cordoglio e la solidarietà alle vittime, ha aggiunto che si stanno prendendo in considerazione tutte le opzioni legali contro la persona che ha affittato la casa.

Sparatoria al centro commerciale, arrestato un sospettato: è un ragazzo di 22 anni

Altri partecipanti alla festa, si sono feriti saltando dalle finestre della casa per fuggire alla sparatoria. Gli agenti accorsi sul luogo della sparatoria hanno detto di aver visto moltissimi giovani fuggire. «Fino a 50 colpi sono stati sparati nella casa, spingendo molti dei partecipanti alla festa a saltare dalle finestre, molti altri colpi sono stati sparati all'esterno», ha detto la polizia.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Aprile 2022, 14:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA