Ryanair, tragedia sfiorata: «Due aerei stavano per scontrarsi in volo». Il documento choc

Ryanair, tragedia sfiorata: «Due aerei stavano per scontrarsi in volo». Il documento choc

Una vera e propria tragedia sfiorata, svelata soltanto oggi: due aerei Ryanair hanno rischiato di scontrarsi in volo ad un'altitudine di 34mila piedi per colpa di un'anomalia informatica. È successo nel nord della Spagna il 2 ottobre 2018, ma si è saputo tutto soltanto ora grazie ad un rapporto choc pubblicato dalla commissione spagnola che si occupa di investigare sugli incidenti dell'aviazione civile.

Leggi anche > Aurelio Visalli, il video prima di sparire tra le onde: «Avevano un salvagente in tre»

Sui due voli viaggiavano rispettivamente 184 e 160: i due aerei hanno rischiato di scontrarsi in volo per colpa di un'anomalia nel sistema di allerta usato dai controllori del traffico aereo e delle istruzioni contrastanti date da due controllori. A impedire l'incidente è stato solo l'intervento di un controllore da un vicino settore del controllo del traffico aereo, ovvero Bordeaux, in Francia. 

I due Boeing 737, uno partito dall'aeroporto di Santiago-Rosala de Castro e l'altro da Siviglia, si sono quasi scontrati a mezz'aria a un'altitudine di 34.000 piedi (diecimila metri), arrivando a distare l'uno dall'altro appena 2,3 miglia nautiche in orizzontale (4,2 chilometri) e 334 piedi in verticale (100 metri). Per fortuna l'intervento di un controllore ha salvato le oltre 340 persone a bordo.

Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Settembre 2020, 21:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA