Russia, aereo con a bordo paracadutisti si schianta a terra: almeno 16 i morti

Sei persone sono state estratte vive, ma sarebbero in condizioni gravi

Russia, aereo con a bordo paracadutisti si schianta a terra: almeno 16 i morti

Sono almeno 16 i morti dell'incidente aereo che si è verificato questa mattina in Russia. Secondo quanto riferito dal ministero delle Emergenze russo, il velivolo, un L-410, trasportava 22 persone, tutti paracadutisti

Leggi anche > Crolla la scenografia del teatro, attore muore durante lo spettacolo

Lo schianto dell'aereo, modello a raggio corto progettato alla fine degli anni '60 dall'azienda cecoslovacca Let e usato per voli regionali, si è verificato intorno alle 9:23 italiane vicino alla cittadina di Menzelinsk, nella regione del Tatarsyan.

Sei persone sono state estratte vive dalle lamiere del velivolo, dai vigili del fuoco, ma le loro condizioni sarebbero gravi, come ha riferito un ufficiale del ministero della Saluto. Due di loro sono stati trasferiti in una clinica a Menzelinsk, mentre gli altri sono stati spostati a Naberezhnye Chelny.

Le immagini diramate dal ministero delle Emergenze russo, sui propri canali social, raccontano di un aereo spezzato a metà con la parte del muso vistosamente danneggiata. La Russia, già nota per incidenti aerei di questo genere, negli ultimi anni ha migliorato notevolmente la sicurezza del traffico aereo con le principali compagnie che sono passate dai vecchi velivoli sovietici turboelica ad altri modelli più moderni con turbine a reazione. 

Tuttavia, la cattiva manutenzione e gli standard di sicurezza restano comunque molto bassi rispetto a quelli di altri Paesi e, questo, incide notevolmente sulle frequenti tragedie che si registrano in Russia. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 10 Ottobre 2021, 18:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA