Investe un uomo perché distratta dal telefono e fugge, poi scopre che era il suocero

Investe un uomo perché distratta dal telefono e fugge, poi scopre che era il suocero

Investe un uomo sulle strisce pedonali e poi scopre che è suo suocero. Fatheha Begum Abedin era distratta perché stava usando il suo telefono quando ha investito un uomo di 61 anni nella zona di Highfields di Leicester. Subito dopo l'impatto però è fuggita senza prestare soccorso e lasciando l'anziano in agonia.

Leggi anche > Covid, in Gran Bretagna stretta sui contagiati: multe per chi esce di casa e incentivi per chi ci resta

La 29enne solo in seguito avrebbe appreso che si trattava del suocero ma nel frattempo la polizia ha avviato le indagini. Da subito interrogata dalla polizia, ha subito iniziato a dire una serie di bugie sull'episodio fino a quando i filmati delle telecamere di sicurezza non l'hanno incastrata. Inizialmente ha insistito dicendo di non essere a conoscenza dello schianto, avvenuto a St Peter's Road. Successivamente ha detto che forse aveva subito una parziale perdita di coscienza causata da un attacco d'asma, il che significa che non aveva memoria dell'incidente.

La donna ha poi provato a giustificare la rottura del parabrezza della sua auto, causata dal violento impatto
Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre 2020, 20:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA