Gerard Depardieu ubriaco in scooter a Parigi, fermato dagli agenti: «Preferisco Putin»

Gerard Depardieu ubriaco in scooter a Parigi, fermato dagli agenti: «Preferisco Putin»

Gerard Depardieu alle prese, di nuovo, con piccoli guai con la giustizia francese. Il celebre attore, 71 anni, è stato fermato dalla polizia a Parigi, mentre percorreva in scooter una strada nel 14º arrondissement. Sottoposto all'alcol-test, Gerard Depardieu è risultato positivo, con un tasso alcolemico superiore al limite massimo consentito.

Leggi anche > Vaccino Covid, in Russia già disponibile a settembre: è il primo al mondo

A darne notizia è il sito del settimanale francese Le Point: i poliziotti avevano fermato Gerard Depardieu per una violazione del codice della strada e solo in un secondo momento lo avrebbero riconosciuto. L'attore aveva ammesso di aver bevuto due birre prima di salire sullo scooter e, sottoposto ad una prima misurazione dell'alcol-test, era risultato di circa 0,25 mg/l sopra il limite massimo. Accompagnato in commissariato e sottoposto ad un secondo test, il tasso alcolemico di Gerard Depardieu era ulteriormente accresciuto e alla fine è scattata una multa, mentre lo scooter è stato affidato agli amici dell'attore, che non sarebbe stato in condizione di guidare.

Agli agenti che lo hanno multato, Gerard Depardieu ha risposto così: «Non mi sento francese, non voglio più esserlo, preferisco Vladimir Putin». Il riferimento è alla doppia nazionalità dell'attore, che dal 2013, in virtù dell'amicizia col presidente della Russia, è stato nominato cittadino russo, in seguito alle polemiche sorte con il Fisco francese.


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Settembre 2020, 20:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA