Elon Musk, la preoccupante previsione: «Gli italiani sono a rischio estinzione»

L'uomo più ricco del mondo si è spesso preoccupato del problematico calo di natalità nel mondo e, su Twitter, ha lanciato un monito agli italiani

Video

Elon Musk sembra essere davvero preoccupato per l'Italia e gli italiani. Il capo di Tesla, in trattativa per l'acquisto di Twitter torna a parlare proprio sul social network dei «cinguettii» e teme che gli italiani possano estinguersi. L'uomo più ricco del mondo parla del tasso del calo della natalità nel mondo, sfruttando l'assist di un reportage pubblicato dal Wall Strett Journal e dichiara: «L’Italia non avrà più popolazione se queste tendenze continueranno».

 

Leggi anche > Strage in Texas, il killer ha detto ai bambini: «State per morire». Le vittime erano tutte nella stessa classe

 

 

 

Elon Musk, che in passato aveva già messo in guardia sui pericoli dello spopolamento globale, è tornato a parlare del tasso di natalità italiano, uno dei più bassi al mondo. Lo ha fatto rispondendo a un tweet del ricercatore di sicurezza informatica con sede a Roma, Andrea Stroppa, che aveva pubblicato un grafico delle tendenze demografiche che mostrava il tasso di natalità in calo da decenni. Il botta e risposta tra Stroppa e Musk è diventato subito virale, spaventando il Belpaese.

 

IL PROBLEMA NATALITÀ IN ITALIA

 

Secondo l'Istat il problema evidenziato da Musk è reale. Nel 2021 l’Italia ha registrato il suo tasso di natalità più basso di sempre con poco più di un figlio per donna, secondo l’Istituto statistico italiano Istat, che ha rinnovato l’allarme natalità solo pochi giorni fa. Ciò significa che l’Italia ha contato sette neonati e dodici morti ogni mille abitanti nel 2021. Sebbene ciò sia dovuto in parte alla mortalità da Covid, l’Istat vede la popolazione del Paese diminuire del 20% entro il 2070: ben 12 milioni di persone in meno di quelle attuali.

 

L'ATTENZIONE DI MUSK ALLA NATALITÀ

 

 

Musk non è nuovo ad affrontare l'argomento del basso tasso di natalità. «La maggior parte delle persone crede che abbiamo troppe persone sul pianeta. Questa è una visione obsoleta», aveva infatti affermato Musk già nel 2019 alla Conferenza mondiale sull’intelligenza artificiale a Shanghai, discutendo con l’allora presidente di Alibaba, Jack Ma. «Il problema più grande che il mondo dovrà affrontare tra 20 anni è un crollo della popolazione», aveva aggiunto. Un concetto che ha tenuto a ribadire in altre esternazioni recenti su Twitter. «Il tasso di natalità negli Stati Uniti è al di sotto dei livelli minimi sostenibili da circa 50 anni», ha scritto Musk in un tweet. Che, dal canto suo, con otto figli, sembra aver comunque cercato di fare la propria parte.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Maggio 2022, 17:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA