Casa di riposo da incubo: paziente di 92 anni tirata per la testa, infermiere assolte: «Non c'è reato». Il video choc
di Alessia Strinati

Casa di riposo da incubo: paziente di 92 anni tirata per la testa, infermiere assolte: «Non c'è reato». Il video choc

  • 6,1 mila
    share
Picchiata, maltrattata e costretta a stare a letto. Questo è ciò che una nonnina di 92 anni è stata costretta a subire dalle infermiere della casa di riposo in cui si trovava ricoverata a causa della sua demenza. La donna non poteva stare in casa sola, così i familiari l'hanno portata in una struttura dove qualcuno potesse prendersi cura di lei.

Morta a 12 anni a una settimana dal compleanno: «È stata per anni vittima dei bulli»
Trapianto di faccia, uno dei medici dell'equipe è un precario che guadagna 2 mila euro lordi al mese

Peccato però che le cose siano andate diversamente e quel che è peggio è che le donne, accusate di maltrattamenti, sono state tutte scagionate e ritenute non colpevoli dal giudice. Come riporta Metro, Jean Robins, di Perth, è stata filmata mentre viene costretta a stare a letto da due donne, viene presa per la testa, messa di forza in posizione supina e trattata con poca cura. Le immagini sono state immortalate dal nipote della donna, insospettitosi dopo che la Jean si era rotta una gamba.

La nonnina cerca di opporsi e ha la faccia chiaramente sofferente. Tutte prove sufficienti per far scattare una denuncia, che ha dato il via a delle indagini e al processo. Il giudice però ha stabilito che l'operato delle infermiere non era contro la legge. Gli abusi subiti dalla donna non sarebbero stati tali. La patologia da cui è affetta la porta ad essere poco collaborativa e a non seguire le indicazioni datele per il suo bene, quindi metodi più decisi, secondo il magistrato, sono giustificabili.
 
 
Lunedì 24 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 25-09-2018 10:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME