Bambino di 3 mesi trovato morto nell'auto del padre: rimasto sotto il sole per ore

Gli investigatori stanno lavorando per confermare la cronologia degli eventi attraverso i video delle telecamere di sorveglianza nell'area dove è stata trovata l'auto con il bimbo esanime

Bambino di 3 mesi trovato morto nell'auto del padre: rimasto sotto il sole per ore

Un bambino di tre mesi è stato trovato morto dopo essere stato lasciato in auto sotto il sole per ore. All’arrivo dei soccorsi per il piccolo non c’era più niente da fare, i sanitari non hanno potuto che constatare il decesso. Sulla tragedia avvenuta a Upper St. Clair vicino a Pittsburgh, in Pennsylvania, ora sono in corso le indagini della polizia. Secondo quanto riferito dal tenente dell'Unità omicidi della contea di Allegheny, gli accertamenti hanno stabilito che il bambino, Kayden di tre mesi, è stato lasciato solo all'interno del minivan Toyota Sienna del padre.

Leggi anche > Bimbo di 5 anni morto in auto: il papà lo ha dimenticato sotto il sole. «Doveva portarlo all'asilo»​

MORTO A 3 MESI NELL'AUTO DEL PADRE

Le accuse saranno formalizzate dopo l’esito dell’autopsia, riporta il Mirror. Gli investigatori stanno lavorando per confermare la cronologia degli eventi attraverso i video delle telecamere di sorveglianza nell'area. Gli agenti stanno inoltre scaricando e analizzando i dati dal computer di bordo del veicolo. 

Al momento però l’ipotesi più accreditata è che il piccolo non abbia resistito al caldo torrido che aveva trasformato l’auto in una serra. Quel pomeriggio, giovedì 16 giugno, la temperatura esterna nell'area di Pittsburgh era di 33°C, caldo che però in un ambiente chiuso può aumentare fino a raggiungere temperature insopportabili già per un adulto, tanto più per un bambino. Secondo gli esperti dopo un’ora nel minivan l’asticella di mercurio sarebbe schizzata fino a toccare toccare i 56°C. L'organizzazione "Kids and Cars" afferma che Kayden è il quinto morto in auto negli Stati Uniti quest'anno. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Giugno 2022, 10:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA