Scomparso Andrea Zamperoni, chef al Cipriani di New York: «Visto salire su un'auto». Mamma e amici disperati

Scomparso Andrea Zamperoni, chef al Cipriani di New York: «Visto salire su un'auto». Mamma e amici disperati

Ansia per Andrea Zamperoni, capo-chef italiano di Cipriani Dolci, noto ristorante di New York che si trova nella stazione di Grand Central: Zamperoni, 33 anni, che vive nel Queens, è infatti scomparso da sabato scorso, secondo quanto riportano i media americani che citano la polizia e i suoi colleghi. Lo chef è stato visto per l'ultima volta dai suoi compagni di appartamento sabato notte, ha detto al New York Post il manager del ristorante, Fernando Dallorso. I suoi amici hanno avvertito la polizia lunedì, quando Zamperoni non si è presentato al lavoro.

Simon Gautier, il padre non ci sta. Cinque domande ai pm «sulla morte di mio figlio»


Trentatré anni, Zamperoni vive a Woodside, nel Queens, ed è originario di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi. I suoi coinquilini hanno riferito di averlo visto per l'ultima volta sabato sera, al termine del suo turno di lavoro. Lo chef lavorava a New York da poco più di un anno e in precedenza aveva lavorato per la stesso ristorante a Londra.

 
 

GLI AMICI SI MOBILITANO Sono diversi gli amici che si sono mobilitati per le ricerche di Andrea. L'amica Alessia Geroli, che vive a Londra, su Facebook invita a condividere un messaggio che gira via Whatsapp e sui social: «cari amici, uno dei nostri chef Cipriani, Andrea Zamperoni, è scomparso dopo aver lasciato il lavoro sabato sera. Non si è presentato al lavoro lunedì, il che è molto inusuale, e la sua famiglia, che vive in Europa, non è riuscita a contattarlo. Noi siamo in contatto con il NYPD e abbiamo contattato tutti gli ospedali americani nella speranza di avere qualche notizia».

Zamperoni vive a Elmhurst, nel Queens. Stefano Lanzoni, che lavora al Cipriani di Londra, condivide sulla sua pagina social e invita gli altri a fare lo stesso, il volantino della polizia di New York, dove lo chef - che appare in una foto in divisa - è identificato come 'persona scomparsà. L'ultima volta che è stato visto - si legge nell'avviso - è alle 22 del 17 agosto, quando ha lasciato il locale dove lavora.


LA MAMMA DISPERATA «Non avrei mai pensato che una cosa del genere potesse capitare proprio alla nostra famiglia»: è questo che continua a ripetere la mamma di Andrea Zamperoni. Disperata, accoglie il via vai di amiche che le fanno visita parlando attraverso il cancello perché preferisce stare al momento sola, in attesa di avere notizie. Tutti nella cittadina lodigiana parlano di una famiglia molto unita, in cui i due fratelli gemelli, Andrea e Stefano, hanno deciso di intraprendere la stessa professione andando all'estero ma tornando spessissimo a far compagnia per qualche giorno al padre, alla madre e all' anziana nonna.



COLLEGA: VERREBBE A LAVORO ANCHE SENZA UNA GAMBA La sua scomparsa è «molto insolita, Andrea è incredibilmente professionale, è il tipo che verrebbe a lavorare anche se ha appena perso una gamba»: lo ha detto all'emittente Nbc l'assistente Chef di Cipriani Dolci, Igniacio Albo, commentando la scomparsa di Andrea Zamperoni. Albo ha raccontato di avere appreso dal compagno di appartamento di Zamperoni che questi «alle 2 e mezza del mattino (di domenica scorsa, ndr) è uscito di casa ed è salito su un'auto...»: da allora nessuno lo ha più visto.

Secondo la Nbc, Zamperoni abita in un appartamento sulla 74ma strada, nel Queens, e tutti i giorni telefonava alla mamma in Italia. Un suo fratello, che lavora in un ristorante londinese del gruppo Cipriani, si è recato a New York per aiutare nelle ricerche. «Gli chef sono noti per essere capricciosi. Questo tipo è un tesoro», ha commentato al New York Post il manager di Cipriani Dolci, il 53enne Fernando Dallorso. Zamperoni lavorava al Cipriani Dolci da poco più di un anno, ma era nel gruppo da oltre dieci anni.



I suoi colleghi sono molto preoccupati. «Telefona anche quando è in ritardo di un minuto» ha detto alla Cbs il collega Manuel Ignacio Albo, e «chiama la mamma quasi ogni giorno. Poi improvvisamente è stata lei a telefonare chiedendo dove era il figlio». Il fratello gemello di Andrea ha deciso di lasciare Londra, dove vive, per aiutare nelle ricerche a New York. Albo ha spiegato che nella casa di Andrea ci sono ancora le sue cose, passaporto incluso. «Non è un tipo che va fuori e fa festa. È un lavoratore - ha aggiunto il manager del ristorante Fernando Dallorso - È un brav'uomo e lo vogliamo indietro». 


ARRIGO CIPRIANI: ERA FELICISSIMO DI ESSERE NEGLI USA «Era in America da poco tempo ed era felicissimo di essere lì. Non credo proprio si tratti di un allontanamento volontario. Spero che lo ritrovino al più presto», ha detto all'Adnkronos Arrigo Cipriani, patron dell'Harry's Bar di Venezia e di una serie di locali in diverse parti del mondo da Londra a New York, tra cui anche il ristorante Cipriani Dolci al Grand Central Terminal, dove lavorava il capo cuoco Andrea Zamperoni. «È una persona semplice, bravissima, un ragazzo d'oro. Per noi è una perdita anche a livello affettivo - racconta - Anche il fratello gemello lavora per noi, lui sta a Londra».



IL SINDACO: VICINI ALLA FAMIGLIA «Ci uniamo all'apprensione della famiglia, nella speranza che il caso venga risolto rapidamente, e ci affidiamo alla competenza delle autorità della polizia di New York perché si arrivi a notizie positive e a una conclusione felice della vicenda», ha detto Elia Delmiglio, sindaco di Casalpusterlengo, contattato dall'Adnkronos, sulla scomparsa a New York di Andrea Zamperoni, originario di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi, e capo chef del ristorante Cipriani Dolce nell'hotel Grand Central Terminal.

Giovedì 22 Agosto 2019, 11:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA