Tartaruga azzannatrice trovata in un tombino a Bologna: può essere un pericolo per l'uomo

Tartaruga azzannatrice trovata in un tombino a Bologna: può essere un pericolo per l'uomo

  • 2
    share
Una tartaruga ha seminato il panico davanti al Comune di Bologna. Il rettile, lungo appena 3-4 centimetri, è stato trovato dentro un tombino, ma "da adulta" potrebbe arrivare a misurare 50 centimetri e avere la forza di staccare il dito a un uomo con un solo morso. La testuggine è un predatore perché appartiene a una specie chiamata azzannatrice.

Il "cane guida" a messa con il padrone non vedente, la rabbia del parroco: «Lui deve stare fuori»

Il suo ambiente naturale sono le zone umide del Nord America, ma casualmente si è trovata nelle fogne di  Palazzo d'Accursio. Una restauratrice l'avrebbe notata dopo averla scambiata per un giocattolo di gomma. Quando si è accorta che era viva l'ha cercata sul web e ha capito che poteva correre dei rischi catturandola. Da qui la telefonata al Centro tutela e ricerca fauna esotica e selvatica di Monte Adone, che l'ha recuperata e informato la Forestale.

Potrebbe essere stata acquistata come animale domestico e poi abbandonata. La coppia che l'ha generata potrebbe ancora nei canali sotterranei perché la tartaruga è davvero piccola. La "cucciola" non è il primo esemplare trovato a Bologna. Sono anni che queste tartarughe crescono nella città creando problemi alle altre specie perché mangia molluschi, anfibi, piccoli rettili, uccelli. E può essere anche pericolosa per l'uomo.
Venerdì 28 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-01-06 21:17:08
Grande solo 3-4 cm potrebbe staccare un dito? Mi sembra esagerato il panico...
DALLA HOME