Youtube mette al bando i blogger delle armi, loro sbarcano su Facebook e... Pornhub

Youtube mette al bando i blogger delle armi, loro sbarcano su Facebook e... Pornhub

Il dibattito sulle armi lascia le istituzioni statunitensi e arriva a coinvolgere i social. Dopo le recenti stragi nelle scuole degli Stati Uniti, e anche a causa di un vero e proprio scandalo, Youtube ha infatti deciso di bandire i canali di molti blogger appassionati di armi. La loro risposta? Dopo un'iniziale delusione, hanno deciso di continuare la loro attività su Facebook e, addirittura, su Pornhub.

Pornhub, tutti pazzi per Fortnite: "Boom di ricerche nell'ultima settimana"‚Äč



La nuova policy di Youtube ha bandito ogni tipo di video in cui vengono mostrate le potenzialità delle armi da fuoco e le istruzioni per modificarle e potenziarle. Tutto è nato da uno scandalo emerso a causa di una svista dell'algoritmo della piattaforma di caricamento video, che ha permesso di inserire, tra i video adatti ai bambini, anche le istruzioni per costruire un fucile ad aria compressa. Per questo motivo Youtube ha deciso di eliminare drasticamente il problema, arrivando a bandire video e canali che parlano di armi.

La reazione dei blogger, che sono molto seguiti non solo negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo, è stata di disperazione e rabbia. Ad ogni modo, i siti specializzati, come InRange Tv e Forgotten Weapons, hanno deciso di 'trasferirsi' su altri social, come Facebook, ma hanno deciso di iniziare a caricare i loro video anche su Pornhub, uno dei portali di film hard più famosi al mondo. «Cerchiamo solo un posto sicuro per i nostri contenuti e per i nostri utenti», hanno spiegato Karl Kasarda e Ian McCollum di InRange Tv.
Giovedì 22 Marzo 2018, 20:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA