Coronavirus, Facebook chiude le tre sedi a Londra a causa del contagio di un dipendente

Coronavirus, Facebook chiude le tre sedi a Londra a causa del contagio di un dipendente

Facebook sta chiudendo i suoi tre uffici di Londra e sta dicendo al personale di lavorare da casa dopo che a un dipendente è stato diagnosticato COVID-19. Ci sono stati 47 nuovi casi di coronavirus confermati nel Regno Unito nelle ultime 24 ore, portando il numero totale a 163, con due morti.

Leggi anche > Coronavirus, a Oxford postivo uno studente: università in allarme

A un dipendente di Facebook che di solito lavorava a Singapore è stato diagnosticato il virus dopo aver visitato gli uffici di Londra dell'azienda dal 24 al 26 febbraio, ha riferito a Sky News. Facebook ha poco più di 3.000 impiegati a Londra, non si sa quante persone erano state in contatto diretto con la persona a cui era stata diagnosticata, ma Facebook ha affermato che si è preferito chiudere l'azienda per il bene dei dipendenti.

A chi è entrato in contatto con il paziente è stato chiesto di isolarsi. Segue un'altra diagnosi di un lavoratore di Facebook a Seattle, che spinge l'azienda a chiudere lì i suoi uffici al fine di gestire il rischio rappresentato da altro personale.
Ultimo aggiornamento: Domenica 8 Marzo 2020, 17:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA