Moto Gp, Lorenzo fa strike e stende Dovizioso, Rossi e Vinales in un colpo solo: Marquez vince in solitaria

Moto Gp, Lorenzo fa strike e stende Dovizioso, Rossi e Vinales in un colpo solo: Marquez vince in solitaria

Strike di Jorge Lorenzo. Colpo di scena nei primi giri del Gp di Catalogna, settima prova del mondiale MotoGp: una caduta di gruppo ha coinvolto alla curva 10 i piloti di testa, obbligando al ritiro Andrea Dovizioso, Valentino Rossi, Maverick Vinalese e, appunto, Jorge Lorenzo. È stato lo spagnolo della Honda a innescato la carambola: ha 'perso' l'anteriore travolgendo prima il forlivese della Ducati e poi facendo cadere i due portacolori della Yamaha. A trarne vantaggio è Marc Marquez, rimasto leader solitario, che ha vinto la settima prova del motomondiale. Il leader della classifica ha preceduto sul traguardo il francese Fabio Quartararo, secondo, e Danilo Petrucci. Quarto posto per Alex Rins.
 
 

LE SCUSE DI LORENZO: «DOVEVO CADERE SOLO IO»
«Ho perso il davanti e sono scivolato. Mi dispiace tanto per loro, avrei preferito cadere soltanto io». Jorge Lorenzo chiede scusa ai colleghi che, incolpevoli, sono stati estromessi dal Gp di Catalogna. «Mi spiace davvero - ha ribadito il pilota maiorchino della Honda - per Andrea, Maverick e Valentino perchè stanno lottando per il mondiale. Per loro è un vero disastro e sento veramente di scusarmi con loro».

«Avevo fatto una grande partenza e ho recuperato in fretta molte posizioni perchè nelle frenate potevo staccare a fondo - ha spiegato ancora Lorenzo -. Ero nella scia di Vinales ma poi per non tamponare Dovizioso ho dovuto frenare un pò di più e mi si è chiuso il davanti. Negli ultimi anni succedono molti casi così in questo tipo di curva e nella bagarre dei primi giri. La verità è che avrei preferito cadere solo io, perché ho fatto un errore». 
Domenica 16 Giugno 2019, 14:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA