Samp-Lazio 1-1, beffa di Gabbiadini al 92': Immobile non basta

L'attaccante blucerchiato agguanta il pareggio allo scadere

Gabbiadini beffa la Lazio: gol al 92' e la Samp fa 1-1. Immobile non basta

Niente tre punti e delusione nel finale. Voleva una prova di forza e di maturità e questo ha avuto Sarri contro la Sampdoria, ma nel finale è arrivata la beffa. La squadra di Giampaolo si dimostra ostica come contro Atalanta e Juventus. A Marassi come al solito si esalta Immobile. Altro centro (il 16esimo) contro i blucerchiati, ora la vittima preferita in assoluto. L’ennesimo acuto di Ciro permesso da un colpo di tacco illuminante di Milinkovic. Terzo assist stagionale in quattro partite: meglio di lui nei top 5 campionati solo Neymar con 6. Primo posto solo sfiorato però, perché al 92' Gabbiadini con una zampata ristabilisce la parità.

Sampdoria-Lazio, ad aprire le marcature ci pensa il solito Immobile

Come ci si poteva aspettare almeno in partenza è una Sampdoria molto più simile a quella vista contro Atalanta e Juventus anziché a Salerno. I blucerchiati, spinti dal pubblico di Marassi, alzano subito l’intensità. La Lazio dal canto suo è serena e appena può cerca di colpire come con Felipe Anderson. Il brasiliano rischia di uscire subito per un taglio profondo alla caviglia, ma alla fine stringe i denti e tra l’8’ e il 13’ sfiora due volte il gol. Al Ferraris però solitamente si esalta Immobile e guarda caso al 21’ è proprio il numero 17 a siglare il vantaggio. Colley si stacca troppo dalla linea e Milinkovic con un’opera d’arte di tacco mette in porta il capitano che, davanti ad Audero, non sbaglia. Sono 16 contro la Samp, ora vittima preferita in solitaria. Il vantaggio biancoceleste frena i padroni di casa che quattro minuti più tardi rischiano di capitolare ancora, ma il destro del solito Immobile si ferma sul palo dopo l’uscita di Audero su Zaccagni. Pian piano la Samp risorge e al 40’ solo una grande uscita di Provedel può strozzare l’urlo del gol di Quagliarella. Tante le polemiche del capitano blucerchiato per un rigore non concessogli (giustamente) poco prima da Aureliano per un leggero pestone involontario di Marusic. Nel finale spazio per Pedro al posto dell’acciaccato Felipe Anderson prima del duplice fischio.

Lazio in sofferenza nel secondo tempo e Gabbiadini la punisce nel finale

Nella seconda frazione Giampaolo cambia le carte in tavola: fuori Leris, dentro Caputo. Un attaccante in più per cercare di colpire la Lazio che però parte forte. La squadra di Sarri dimostra di poter infastidire gli avversari negli spazi e cerca di trovare il raddoppio. Col passare dei minuti però la Sampdoria si posiziona bene e Immobile e compagni trovano meno spazi. Giampaolo si gioca anche la carta Djuricic per dare maggiore brillantezza alla fase offensiva e infatti al 62’ grazie anche a uno spunto del serbo Rincon arriva al tiro da oltre venti metri. Provedel però è ancora attento. La Lazio comincia ad abbassarsi troppo, servono forze fresche e infatti Sarri inserisce in un solo colpo Marcos Antonio, Basic e Cancellieri. Per la Samp dentro Gabbiadini, Villar e Ferrari. I subentrati inizialmente danno ragione al tecnico biancoceleste visto che la Lazio addormenta il match con un lungo possesso palla. Il Comandante all’81’ fa anche esordire Gila per la richiesta di cambio di Romagnoli. Nel finale però la Samp ritrova le forze e torna a premere con diversi cross molto pericolosi soprattutto dalla sinistra e al 92' riesce fissare il risultato sull'1-1. Imbucata di Rincon per Gabbiadini che tra Marusic e Patric non sbaglia e batte Provedel.

Segui qui l'incontro in diretta

95' Fine partita. Il gol di Gabbiadini al 92' beffa la Lazio. Finisce 1-1

94' Cross di Cancellieri dalla destra per Milinkovic sul secondo palo: manca il pallone, rimessa dal fondo

92' GOL Samp! Gabbiadini! Rincon serve per vie centrali l'attaccante blucerchiato che supera la marcatura di Marusic e conclude alle spalle di Provedel da posizione ravvicinata. 1-1

85' Destro al volo di Rincon, termina alto

82' Ammonito Sarri per proteste

82' Fuori Romagnoli dentro Mario Gila

75' Ci prova Gabbiadini di esterno sinistro. Sul fondo

74' Cambio per la Sampdoria, fuori Murillo ed in campo Ferrari.

72' Triplo cambio Lazio, fuori Cataldi dentro, Marcos Antonio. Fuori Luis Alberto per Basic.  Fuori Zaccagni e in campo Cancellieri.

69' Villar entra al posto di Rincon, Quagliarella esce per Gabbiadini. Doppio cambio Samp

58' Fallo di Zaccagni ai danni di Bereszynski: giallo

62' Tiro di Rincon da 24 metri laterali a giro sul primo palo, Provedel si disende e devi in angolo. Dagli sviluppi del corner, nessun pericolo dall'attacco blucerchiato

61' Cambio nella Samp, fuori Verre in campo Djuricic.

59' Milinkovic cerca il bis con un tiro dalla distanza: poca precisione, in curva

52' Problemi per Luis Alberto che abbandona il campo. La Lazio è momentaneamente in 10. Il fantasista biancoceleste è caduto a terra dopo un contrasto con Murillo rimediando un colpo al costato

46' Inizia il secondo tempo. Cambio per la Sampdoria, fuori Leris in campo Caputo.

Intervallo in corso

49' Fine primo tempo

46' Immobile ancora pericoloso, tiro in area deviato in mischia: calcio d'angolo. Dalla bandierina nessun pericolo per i blucerchiati

45' 5 minuti di recupero

41' Fuori Felipe Anderson dentro Pedro. Troppo dolore alla caviglia per l'esterno biancoceleste dopo la botta di inizio partita

40' Ancora Quagliarella! Stavolta il centravanti blucerchiato va vicino al gol. Verre riconquista palla e manda in porta il compagno. Sinistro potente, Provedel neutralizza il pericolo

39' Tiro di Quagliarella da fuori area, rasoterra: di molto a lato del palo

38' Doppio corner per la Sampdoria, Verre prova il tiro: in curva

35' Il gioco è stato spesso fermo in questo primo tempo: gli infortuni, i tanti falli e la revisione al var porteranno ad un recupero abbondante

30' Dopo la review al Var l'arbitro decide di non assegnare calcio di rigore alla Sampdoria. Nessun fallo di Marusic su Quagliarella. Il terzino sarebbe stato colpevole di aver pestato il piede destro del capitano blucerchiato

25' Tiro di Zaccagni,  Audero respinge: sul pallone c'è Ciro Immobile che con il piatto del destro colpisce il palo. Lazio vicina al raddoppio

21' Vantaggio Lazio. Immobile. Capolavoro di Milinkovic-Savic che con il tacco serve in profondità Ciro Immobile che scatta sul filo del fuorigioco e batte Audero. 0-1

20' Cross di Augello per Leris sul secondo palo: il blucerchiato sbaglia lo stop e regala rimessa dal fondo

14' Ancora tiro di Felipe Anderson dai 20 metri laterali: Audero si distende e devia in angolo il tiro diagonale

13 Tiro di Felipe Anderson da fuori. Blocca con sicurezza Audero. 

11' Giro palla biancoceleste in attesa del varco giusto

7' La Lazio prova subito a prendere in mano il gioco

5' Pedro si continua a scaldare: è lui il cambio individuato in caso di forfait di Felipe Anderson

3' Dopo qualche minuto di cure mediche, Felipe sembra poter proseguire 

1' Problema alla caviglia per Felipe Anderson al primo contrasto di gioco

0' Partiti. Batte la Lazio in divisa nera, la Samp in blucerchiato

Ore 18:27 Squadre  in campo 

Ore 18:15 Samp e Lazio rientrano negli spogliatoi, tra poco il calcio d'inizio

Ore 17:58 Squadre in campo per il riscaldamento al Ferraris

Curiosità: La Lazio ha ottenuto 7 punti dopo tre giornate, nelle ultime 22 stagioni di Serie A solo una volta i biancocelesti hanno guadagnato almeno 10 punti dopo le prime quattro partite stagionali nel torneo (10 nel 2017/18).


Le formazioni ufficiali

SAMPDORIA (4-1-4-1): Audero; Bereszynski, Murillo, Colley, Augello; Vieira; Leris, Rincon, Sabiri, Verre; Quagliarella.


LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.

 

Dove vedere Samp-Lazio in tv e streaming

Sampdoria-Lazio è in programma alle ore 18.30 allo stadio Luigi Ferraris di Genova. L'incontro sarà visibile in diretta sui canali DAZN e in tv su Sky Sport Uno e Sky Sport Calcio, in streaming su Now e sulla piattaforma Sky Go.

 

Ultimo aggiornamento: Giovedì 1 Settembre 2022, 08:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA