Milan in vendita, tra Elliott e Investcorp in corso la due diligence. «Eventuale closing a fine stagione»

Milan in vendita, tra Elliott e Investcorp in corso la due diligence. «Eventuale closing a fine stagione»

Dovremo aspettare almeno un mese prima di sapere se il Milan cambierà di nuovo proprietà. Secondo quanto scrive infatti l'agenzia ANSA tra Elliott e Investcorp, fondo di investimenti del Barhain in trattativa per l'acquisizione del club rossonero, è in corso la due diligence, la fase di controllo dei conti e bilanci del club rossonero.

Un fondo del Bahrein vuole comprare il Milan: «Trattative avviate con Elliott»

L'eventuale closing, sempre secondo quanto si apprende, non dovrebbe arrivare prima del termine del campionato: il Milan, a cinque giornate dalla fine, è in piena lotta per lo scudetto con due punti di vantaggio sull'Inter, che ha però una partita da recuperare a Bologna (il 27 aprile).

Milan-Genoa 2-0, le pagelle: Leao fa un gol meraviglioso. Messias, esultanza di rabbia

Sarebbe la quarta proprietà diversa in 5 anni

L'eventuale cessione porterebbe il Milan nelle mani della quarta proprietà diversa in pochi anni: nell'aprile 2017 il Milan passò infatti dalla famiglia Berlusconi (alla guida del club per oltre 30 anni) a un gruppo cinese guidato da Yonghong Li. Un anno dopo, nell'estate 2018, l'insolvenza dei cinesi fece passare il Diavolo nelle mani del fondo americano Elliott, che in questi quattro anni ha profondamente ristrutturato la società risanandola dal punto di vista finanziario e rilanciandola dal punto di vista sportivo, grazie anche al lavoro dell'ad Ivan Gazidis e dell'area tecnica guidata dalla leggenda rossonera Paolo Maldini.

I tifosi sui social si dividono

Dai tifosi rossoneri sui social le reazioni sono contrastanti. Se in tanti vedrebbero con favore l'arrivo di un gruppo arabo nella speranza che equivalga a più investimenti sul calciomercato, magari per sognare qualche grande campione in più, c'è chi resta con i piedi per terra: soprattutto per l'eventuale futuro della dirigenza attualmente al Milan (Gazidis e Maldini, ma anche il ds Frederic Massara), che tanto bene ha fatto negli ultimi anni, portando la squadra a giocarsi finalmente lo scudetto nelle ultime due stagioni dopo una lunga banter era. E chissà se gli arabi, in caso di closing, piazzerebbero nel club i loro uomini di fiducia o se punterebbero invece sulla continuità. Sarà il futuro a parlare.


Ultimo aggiornamento: Sabato 16 Aprile 2022, 21:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA