Milan-Fiorentina 2-1, la pagelle: Tonali lotta, Giroud sfortunato, Leao in 2' riconquista San Siro

Milan-Fiorentina 2-1, la pagelle: Tonali lotta, Giroud sfortunato, Leao in 2' riconquista San Siro

di Luca Uccello

Il Milan a San Siro ha battuto la Fiorentina per 2-1 in una partita della 15esima giornata di serie A, l'ultima prima della sosta per la Coppa del Mondo. Di Leao, Barak e l'autogol di Milenkovic le reti della sfida. I rossoneri tornano a -8 dal Napoli in fuga.

TATARUSANU 5 Subisce un gollonzo. Ma la deviazione di Thiaw è spiazzante e soprattutto decisiva.

KALULU 5 Fa l’assist perfetto per Ikone e tanti altri errori compreso quasi una clamorosa autorete

THIAW 5 Sfortunatissimo nel deviare la conclusione in porta di Barak (55’ Dest 6: meno di un tempo per confermare è pronto per questo Milan, per una maglia da titolare).

TOMORI 6 Qualche pericolosa uscita a vuota come quella in occasione del palo di Biraghi. Spesso fuori posizione e quell’intervento su Ikone. Sul finale salva sulla linea una rete già fatta e permette al Milan così di vincere…

THEO HERNANDEZ 5 A Cremona sono mancate le sue fughe. Con la Fiorentina anche. Testa al Mondiale?

BENNACER 5 Non c’è con la testa e nemmeno con i piedi. Una partitaccia piena di errori anche la sua. Colpa il rinnovo di contratto che tarda ancora ad arrivare?

TONALI 6 Sandro lotta. Lo fa con la solita corsa, con la solita voglia di non arrendersi. Ma lì in mezzo è solo. Troppo per riuscire a cantare e portare la croce (85’ Rebic ng)

BRAHIM DIAZ 5 Non il solito Brahim, nessuno colpo alla Diaz davanti al suo pubblico, a 73007 cuori che credono ancora nel bis, alla seconda stella (55’ Origi 4,5: un’altra serataccia con la maglia rossonera indosso. Per il momento Divack si sta rivelando un acquisto sbagliato)

KRUNIC 5 Questa volta non fa nulla per essere il jolly, la carta vincente di Stefano Pioli. Quella che si gioca ormai anche troppo spesso (75’ Vranckx 6: un cross che nessuno prende, nemmeno Rebic e s’infila alle spalle di un Terracciano uscito a farfalle)

RAFAEL LEAO 5,5 Due minuti per riconquistare San Siro. Poi però sparisce dal campo come molti suoi compagni con l’aggravante di mangiarsi a dieci minuti la rete del vantaggio

GIROUD 6 Boa per Rafa. Quando tocca a lui prende il palo. Ci prova anche in mezza rovesciata. Sfortunato

PIOLI 6 Prende tre punti all’ultimo respiro. Tre punti per restare attaccati al Napoli. Punti preziosissimi anche se brutti, conquistati più con il cuore che per merito. Ma quello che conta è il risultato. E il Milan è ancora lì…


Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Novembre 2022, 23:53

© RIPRODUZIONE RISERVATA