Lukaku vs Ibra, rissa nel derby di Coppa tra Inter e Milan. Tra riti voodoo e asini, ecco cosa si sono detti
di Daniele Petroselli

Lukaku vs Ibra, rissa nel derby di Coppa tra Inter e Milan. Tra riti voodoo e asini, ecco cosa si sono detti

Doveva essere una sfida a suon di gol tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku nel derby di Coppa Italia. E invece la sfida tra Inter e Milan per i due bomber si è trasformata anche in una rissa da saloon. 

 

Tutto accade a fine primo tempo. Dopo un contatto tra il 9 nerazzurro e Romagnoli, interviene lo svedese. Ibra sorride in maniera provocatoria e dice a Lukaku: "Chiama tua mamma, vai a fare i tuoi riti voodoo di m...., piccolo asino". Zlatan fa riferimento a quando l'attuale 9 dell'Inter nel 2017 rifiutò il rinnovo di contratto con l’Everton su suggerimento della madre Adolphine, donna di origine congolese, che in un rito voodoo avrebbe ricevuto il suggerimento di far firmare il figlio con il Chelsea. In realtà poi l'attaccante si accasò al manchester United dove c'era proprio Ibrahimovic. La replica del belga però non si è fatta attendere: "Vuoi parlare di mia madre? Perché?". E poi: "Fottiti, tu e tua madre. Parliamo della tua, di mamma: è una p....".

 

Uno scambio di battute che non è andato giù all'arbitro Valeri, che ha ammonito i due. Ma Ibra, non contento, ha continuato: "Ti aspetto dopo". E infatti all'intervallo, al momento di andare negli spogliatoi, ecco scattare il parapiglia, con lo scontro fisico tra i due bomber, separati dai compagni.

 

Un giallo però che è costato caro all'attaccante del Milan, che nella ripresa ha rimediato un altro cartelino, lasciando in 10 la squadra di Pioli, punita prima dal rigore di Lukaku e poi dalla punizione a tempo scaduto di Eriksen. Poi, nello spogliatoio a fine gara, come confermato dal tecnico rossonero, le scuse ai compagni dello svedese. Ma ormai il danno è stato fatto.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 27 Gennaio 2021, 11:34

© RIPRODUZIONE RISERVATA