Juventus-Frosinone 3-0: Dybala più Bonucci e CR7, bianconeri a +14 sul Napoli

Juventus-Frosinone 3-0: Dybala più Bonucci e CR7, bianconeri a +14 sul Napoli

La sfida contro il Frosinone diventa una sgambata in vista dell’Atletico Madrid, Allegri fa le prove generali della Champions schierando quasi tutti i titolari (tranne Pjanic e Matuidi) e dopo 20 minuti la partita è già chiusa. La Juve allunga ancora a +14 aspettando Napoli – Torino, ritrova Paulo Dybala (non segnava in campionato dal 3 novembre scorso), ma soprattutto quel muro difensivo venuto a mancare nelle ultime uscite contro Parma, Atalanta e Lazio; Bonucci e Chiellini sono tornati e puntano Morata e Griezmann. Del Frosinone si salva soltanto Ciano, l’ultimo ad arrendersi con due punizioni velenose nel primo tempo, ma quando la Juve è in serata c’è poco da fare. Dopo 6 minuti capolavoro balistico di Dybala – sembra di rivedere Pirlo – con un mancino da fuori all’incrocio, poi la chiude Bonucci, reattivo a fiondarsi su una respinta corta di Sportiello su colpo di testa di Mandzukic, anticipando anche Khedira. Due a zero senza troppa fatica e senza nemmeno alzare troppo i giri, l’unico che non ci sta è Ronaldo alla ricerca del gol in tutti i modi, accontentato nella ripresa: Mandzukic gli recapito un pallone d’oro sul destro, bordata al volo che fredda Sportiello (e ancora “Siuu  Mask” dedicata a Dybala), la Juve può pensare all’Atletico. Allegri non smette di sgolarsi da bordocampo nonostante il vantaggio più che rassicurante ma evita fatiche inutili a Ronaldo e Chiellini, sostituiti, Cancelo nel finale rischia l’espulsione ma se la cava con un giallo, la Juve è pronta a giocarsi gli ottavi di Champions con un Dybala ritrovato e una difesa tornata bunker: zero gol concessi nelle ultime due partite. 

LEGGI LA CRONACA

 
Ultimo aggiornamento: 23:39


© RIPRODUZIONE RISERVATA