Lazio col Toro, Inzaghi": Mettiamoci cuore, testa e gambe"
di Enrico Sarzanini

Lazio col Toro, Inzaghi": Mettiamoci cuore, testa e gambe"

«Prima la qualificazione in Champions poi penseremo allo scudetto». Come sempre lucido ed efficace il tecnico della Lazio Simone Inzaghi, alla vigilia della gara a Torino (ore 19.30, Sky Sport) contro i granata, indica gli obiettivi da seguire. Nessun volo pindarico l’allenatore biancoceleste resta pragmatico e si gode i tre punti contro la Fiorentina che, pur arrivati a fatica, tengono comunque acceso il sogno scudetto: «La sfida contro i viola era piena di insidie ma i ragazzi sono stati bravissimi e hanno dimostrato grande carattere». La squadra biancoceleste è meno brillante rispetto a prima della pausa per l’emergenza Covid ma Inzaghi resta molto fiducioso: «Dobbiamo recuperare uomini importantissimi e il tempo ce li restituirà così come la condizione migliorerà di partita in partita». Contro il Torino la squadra potrebbe avvicinare ancora di più l’obiettivo Champions: «I ragazzi hanno dimostrato di avere un grandissimo cuore e voglia di rimanere vicini alla Juventus ma la vittoria di sabato ci avvicina molto alla qualificazione nell’Europa che conta, che è il nostro grande obiettivo, una volta centrato penseremo al resto». 
In ogni caso serviranno sia testa che gambe per raggiungere l’obiettivo: «Se non hai la testa, le gambe non girano. Dobbiamo essere lucidi, sempre in partita, abbiamo dimostrato freddezza contro la Fiorentina, abbiamo fatto le scelte giuste e per questo abbiamo vinto anche se loro comunque meriterebbero di più in classifica per quello che fanno vedere in campo».
Lazio alle prese ancora con diverse defezioni con tante gare ravvicinate Inzaghi dovrà fare di necessità virtù: «Giocheremo con il Torino a 48 ore dalla partita con la Fiorentina. Cataldi (alle prese con una distorsione alla caviglia rimediata con l’Atalanta) verrà con noi, ma sicuramente non è pronto per giocare dall’inizio: vedremo se potrà farlo nel finale. Marusic non è ancora pronto, mentre Correa è da valutare, così come le condizioni di Caicedo e Immobile» che però saranno tutti della partita. 
L’UNDICI DI STASERA - Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Correa, Immobile.
Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Giugno 2020, 07:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA