AS Velasca e Le Coq Sportif, presentate le maglie per la stagione 2021/22: sono realizzate da Joël Andrianomearisoa

AS Velasca e Le Coq Sportif: presentate le maglie per la stagione 2021/22, realizzate da Joël Andrianomearisoa

Anche per la stagione 2021-2022, l’AS Velasca ha presentato le nuove maglie, realizzate da Le Coq Sportif. La squadra milanese che milita in Terza Categoria ha, come di consueto, stupito i suoi tifosi e tutti gli appassionati di calcio e arte. Come avviene dall’inizio di questo progetto unico, il design è stato affidato a un nuovo artista.

 

 

Dopo il coinvolgimento del sudafricano Kendell Geers nella scorsa stagione, quest’anno la collaborazione ha visto protagoniste le mani e la creatività del malgascio Joël Andrianomearisoa. Per l’artista, abituato alle gallerie e alle fiere di arte contemporanea tra le più prestigiose al mondo, è una prima volta assoluta, un esordio nel mondo del pallone, un tuffo in un progetto fuori dagli schemi.

 

Le divise, denominate “Les Herbes Folles”, sono caratterizzate dai fili d’erba che compongono i campi da calcio in cui i giocatori si allenano e giocano. La fonte d’ispirazione di Joël Andrianomearisoa sono infatti i giocatori e, soprattutto, il loro palcoscenico di riferimento: l’erba, il campo. “Per me è la prima volta, normalmente disegno sulla carta o sui muri. È una esperienza magnifica e sono molto orgoglioso e felice di stare con voi e lavorare con voi. Le magliette vengono dal mio cuore e spero che il Velasca raggiungerà la vittoria con il proprio cuore, il proprio spirito e le proprie emozioni” ha commentato Andrianomearisoa. Sono quattro le maglie disegnate e che verranno indossate già dalla prossima gara di campionato: la maglia Home (rossa e nera), Away (bianca e nera) e le due magliette per i portieri (una nera azzurra e una grigia e nera). Il lancio è avvenuto abbracciando completamente l’atmosfera e i valori della squadra milanese.

 

Non una gita sui Navigli o in visita ai monumenti brutalisti di Milano come in passato, ma un giro sulle giostre, cavalcate dai giocatori del Velasca vestiti con le nuove divise. Un ritorno alla spensieratezza e alla gioia dell’essere bambini. La stessa gioia che i calciatori mettono in campo ogni domenica, correndo dietro al pallone abbracciando i valori più puri di questo sport.

 

Joël Andrianomearisoa è nato nel 1977 ad Antananarivo, in Madagascar, oggi vive e lavora tra Parigi e la sua città di nascita. Con altri artisti pionieri dell'arte contemporanea malgascia, contribuisce attivamente allo sviluppo culturale del suo paese. É attualmente il direttore artistico del centro d’arte Hakanto Contemporary a Antananarivo.

 

Il suo lavoro è esposto in numerevoli e prestigiosi instituzioni internazionali quali il Maxxi a Roma, la

Hamburger Bahnhof a Berlino, lo Smithsonian a Washington, il Centro Pompidou a Parigi, la

Kunsthalle a Praga e la Fondation Zinsou a Cotonou. Nel 2016, riceve il premio Arco Madrid

Audermars Piguet.

Nel 2019, il Madagascar presenta il suo primo padiglione nazionale alla 58esima Biennale di Venezia con la sua opera “I HAVE FORGOTTEN THE NIGHT”.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Ottobre 2021, 11:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA