Terzo successo in Supercoppa per Milano: battuta Torino
di Marino Petrelli

Terzo successo in Supercoppa per Milano: battuta Torino

Milano vince la sfida delle metropoli del basket e alza la Supercoppa italiana per il terzo anno consecutivo. Il finale premia l’Olimpia 71-82 che opera il break decisivo tra il 15esimo e il 24esimo, quando si passa dal 24-30 al 39-57 grazie alle triple di Della Valle, Micov e Nedovic. Torino, comunque generosa, rientra fino al 67-73 ma gioca male alcuni possessi nel finale e l’Olimpia chiude in gloria con quattro uomini in doppia cifra e Micov nominato Mvp della manifestazione. Complice della sconfitta della Fiat anche la brutta percentuale ai tiri liberi, appena 10/21, ovvero il 48 per cento. Domenica comincia il campionato, presentato domani presso l’Auditorium Santa Giulia a Brescia. La caccia alla Ax è aperta, la prima avversaria a provare a fermarla sarà la Happy Casa Brindisi. Impresa, al momento, molto ardua.

Milano parte con James, Nedovic, Micov Brooks e Gudaitis. Coach Brown, che ieri ha fatto vedere contro Trento un basket senza fronzoli, rimanda in campo Taylor. Cotton, McAdoo, Wilson e Rudd, quasi tutti in doppia cifra nella semifinale. Avvio veloce per entrambe, Gudaitis è un fattore sotto il canestro avversario, i lunghi della Fiat non hanno paura. L’11 pari del quinto minuto testimonia del ritmo e della alte percentuali di entrambe le squadre. Torino trova il suo primo vantaggio, 15-14, con un canestro in avvicinamento di Cusin, e con due triple di Carr trova il massimo scarto sul 21-17. Della Valle riduce 21-20 alla fine del primo quarto. L’avvio del secondo quarto è tutto di marca Olimpia: 0-8 con James e Gudaitis e 21-28 al 13esimo. La Fiat sbaglia molti tiri liberi, Milano ha soluzioni illimitate in panchina, ma il vantaggio non decolla: al 17esimo è 27-32. Fontecchio e Cinciarini, anche se poco utilizzati, si fanno trovare pronti, Gudaitis va in doppia cifra per punti segnati e l’Olimpia, senza strafare, scappa via al riposo lungo 31-41.

All’intervallo lo spettacolo è tutto musicale, lo Stato Sociale e Altre di B si esibiscono in un mini concerto che diverte il pubblico del Pala Leonessa, che oggi presenta alcuni vuoti non essendoci Brescia in finale. Al rientro dagli spogliatoi, Milano si diverte nel tiro da tre con Micov e Nedovic e il vantaggio si dilata sul 38-55 al 24esimo. Della Valle, ancora da tre, fa il 45-60 al 28esimo. Il terzo quarto si chiude 51-67. Milano gioca con grande semplicità e vola fino al 55-73 del 34esimo. La Fiat, nello spirito battagliero di coach Brown, non vuole arrendersi, Cotton e Carr la riavvicinano al 67-73 al 37esimo. Milano ora ha paura, ma un bel canestro di Brooks e due buone difese la scacciano. Finisce 72-81 con quattro giocatori in doppia cifra e un complessivo senso di forza che le avversarie in campionato hanno recepito. Giocando come in Supercoppa, sarà dura scalzare le scarpette dal trono italiano.
Ultimo aggiornamento: 21:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA