Terence Hill e l'addio a Don Matteo: «Ecco perché ho lasciato. Non ci saranno lacrime e abbracci»

Video

«Niente lacrime e abbracci». Terence Hill dà l'addio a Don Matteo. In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, Terence Hill ha svelato cosa lo ha spinto ad abbandonare Don Matteo, personaggio storico che verrà sostituito da Don Massimo, interpretato da Raoul Bova.

Leggi anche > Riscoprire Gigi D'Alessio: «Voglio arrivare ai giovani, ora canto le mie hit per loro»

La tredicesima stagione di Don Matteo vede il passaggio del testimone tra Terence Hill e Raoul Bova. Durante le riprese della nuova stagione il grande interesse del pubblico si è concentrato su Terence Hilli, attore amato e che da anni è il volto ufficiale di una delle serie Tv più amate dagli italiani. Il suo addio alla serie ha sconvolto e rattristato molti fan, convinti che, senza il carisma e la presenza scenica dell'attore veneziano, il futuro del format sia destinato a perdere di fascino.

 

«Dopo oltre 250 episodi, è arrivato il momento di svestire la tonaca e concentrarmi sui miei affetti - racconta Mario Girotti, in arte Terence Hill  -. Avevo voglia di dedicare più tempo alla mia vita privata».

 

Il passaggio di testimone con Raoul Bova, per essendo una svolta epocale per la fiction, sarà gestito senza tanti proclami. «Non ci saranno lacrime e abbracci», ha precisato, dichiarandosi orgoglioso della scelta fatta dalla produzione. L'82enne ha poi aggiunto che Raoul Bova, il nuovo Don Massimo, è il perfetto erede delle sue innumerevoli vicende nei panni di Don Matteo.

 

L'avvicendamento non sarà omaggiato da una puntata speciale, ma tutto avverrà con disinvoltura e naturalezza. Nei primi quattro episodi ci sarà ancora Terence Hill, poi dalla quinta puntata gli spettatori vedranno la sostituzione con Roul Bova, chiamato a calarsi in un personaggio dal passato misterioso, con una storia travagliata e violenta, divenuto prete dopo i 40 anni di età.

 

«È proprio Don Matteo ad averlo scelto come successore, e poi si svelerà il motivo per cui io scompaio» ha precisato aggiungendo un pizzico di mistero al filo conduttore della 13esima stagione. Il suo addio al piccolo schermo, però, non coinciderà con una pensione tranquilla. Terence Hill ha già in programma un viaggio con la famiglia in America e, poi, sogna di portare a termine il Cammino di Santiago de Compostela.


Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Giugno 2021, 18:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA