Monica Contraffatto, il dramma a Verissimo: «Quando è esplosa la bomba, ho pensato di essere in un videogioco...»
di E.C.

Monica Contraffatto, il dramma a Verissimo: «Quando è esplosa la bomba, ho pensato di essere in un videogioco...»

Monica Contraffatto, il dramma a Verissimo«Quando è esplosa la bomba, ho pensato di essere in un videogioco...». Oggi, la campionessa paralimpica, bronzo ai 100 metri di Tokyo, è stata ospite nel salotto di Canale 5 e ha parlato dell'incidente che le ha causato l'amputazione della gamba.

 

Leggi anche > Belen, il dramma segreto a Verissimo: «Ho avuto un problema grave, sono finita in ambulanza...». Toffanin commossa

 

«Ero nell'esercito - racconta Monica Contraffatto - e sono stata inviata in Afghanistan. Mi sono innamorata dei posti e dei bambini. Quando è arrivata una bomba di mortaio una scheggia ha ferito me, sarei potuta morire per le emorragie interne. Sono rimasta sempre vigile. Quando è esplosa la bomba, mi è sembrato di essere in un videogioco. Vedi tutto bianco e senti caldo. L'adrenalina non ti fa sentire il dolore. Mi hanno portato nel primo ospedale da campo e poi mi hanno portato in Germania dove mi hanno comunicato che avevo perso la gamba».

 

Monica Contraffatto

 

Continua la campionessa: «Quando ero in ospedale ho visto i centometri delle paralimpiadi di Londra. Ho pensato subito che avrei voluto partecipare anch'io. E sono arrivata alle paralimpiadi del 2016. Quando ho iniziato, correvo mano nella mano con la mia allenatrice, sono anche caduta più volte». E quando Silvia Toffanin le chiede dove trovi tutta questa energia, risponde così: «Se vuoi bene a qualcuno, devi far capire agli altri che non ti è successo niente di troppo brutto. Ho visto i miei genitori soffrire. Io mi sento meglio di com'ero prima, soprattutto con la protesi da corsa. Mi sento figa. A Tokyo ho coronato il sogno».


Ultimo aggiornamento: Sabato 18 Settembre 2021, 21:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA