Daniele Luttazzi, il ritorno in Rai si allontana: «Vuole 100mila euro a puntata»

Daniele Luttazzi, il ritorno in Rai si allontana: «Vuole 100mila euro a puntata»

Si complica ancora il ritorno in Rai di Daniele Luttazzi, a 18 anni dalla sua ultima apparizione con Satyricon: era il 2001 quando l’artista romagnolo fu prima travolto dalle polemiche, poi bersaglio del celebre ‘editto bulgaro’ di Silvio Berlusconi (che mise nel mirino oltre a lui anche Enzo Biagi e Michele Santoro, esclusi dalla tv pubblica per anni).

Morto Roberto Silva, manager di Chanteclair: investito in bici da un'auto

Il direttore di Raidue Carlo Freccero, ai vertici della rete anche ai tempi di Satyricon, voleva il grande ritorno di Luttazzi in un programma di otto puntate: ma stando a quanto scrive Repubblica, il suo progetto potrebbe scontrarsi con le eccessive richieste economiche del comico, che avrebbe chiesto 100mila euro a puntata, 800mila totali, il cui 10% andrebbe al suo agente Roberto Minutillo.



Inoltre, altra richiesta onerosa, ad ogni replica Luttazzi dovrebbe percepire 45mila euro: per avere un metro di paragone, scrive Repubblica, basti pensare che il Commissario Montalbano costa 100mila euro a replica, ma totalizza ascolti da capogiro anche al decimo passaggio in televisione. Insomma, il ritorno di Luttazzi dopo quasi vent’anni di assenza dalla Rai sembra saltare ancora una volta: chissà che Freccero non riesca a convincerlo ad abbassare le sue pretese, per la gioia dei suoi fan.
 

Mercoledì 15 Maggio 2019, 12:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA