Stranger Things 4 si tinge di horror. Ed entra un personaggio cult

Stranger Things 4 si tinge di horror. Ed entra un personaggio cult

di Paolo Travisi

“Prima era Goonies ora è più Nightmare”. Ecco come sarà la quarta stagione di Stranger Things, secondo uno dei suoi protagonisti, Charile Heaton che insieme a Natalia Dyer (coppia nella serie e nella vita) ha presentato via streaming il prodotto cult di Netflix. Quasi tre anni fa, finiva la terza stagione, dopodiché il Covid ha complicato la produzione, ma il 27 maggio, finirà l'attesa con la prima parte dello show dei ragazzi di Hawkins, il 1° luglio la seconda, per poi attendere la stagione 5, con cui i fratelli Duffer porranno fine alla serie che ha rispolverato gli anni Ottanta.

Cosa dobbiamo aspettarci da questa lungamente attesa 4° stagione? C'è un nuovo spaventoso cattivo, Vecna, i ragazzi di Hawkins, ormai in età da liceo si dividono, chi resta e chi va in California, e sarà la più horror mai vista fino ad ora. Tutto ripartirà dalla primavera del 1986, sei mesi dopo la battaglia allo Stacourt Mall che aveva portato distruzione nella cittadina, ma dopo il trasferimento dei Byers e Undici in California, le loro strade ormai divise, pongono un interrogativo. Come potranno affrontare insieme una nuova minaccia soprannaturale? Quel che è certo è che sarà proprio questo nuovo mistero che metterà la parola fine una volta per tutte agli orrori del Sottosopra, quindi a Stranger Things.

"Ormai i fan sono più maturi, i nostri personaggi sono cresciuti, ma posso dire che alla fine la cosa più importante della serie sono i personaggi, il nucleo dello show, non possiamo perdere il loro sviluppo, è questo che piace agli spettatori" aggiunge Heaton " “ma è triste pensare che Stranger Things sia prossimo alla fine, non posso immaginare come mi sentirò quando faremo le riprese della prossima stagione, ma per tutti noi è stata una sfida".

Dunque dopo quasi tre anni, dalla terza stagione, la creatura cult dei fratelli Duffer, Stranger Things, questa quarta stagione definita da entrambi gli attori, la migliore insieme alla prima, ha rihciesto 2 anni di riprese basate su 800 pagine di copione, un lavoro enorme quello dei Duffer, elogiati dai due intepreti della serie. Uno degli elementi che desta molta curiosità di ST4, ma di cui si conoscono pochissimi dettagli è Robert Englund, l'attore horror per eccellenza, che negli anni 80 e 90, ha incarnato un'icona orrorifica, Freddy Kruger, cappello in testo, corpo bruciato ed artigli al posto delle mani. D'altronde sono due dei volti storici della serie, Natalia Dyer (Nancy) e Charile Heaton (Jonathan), in diretta streaming dalla Spagna a parlare del mood qi questa 4° stagione, definita “la migliore” da entrambi gli attori, coppia nella finzione e nella vita. “I Duffer ci dissero di guardare Nightmare, dal profondo della notte, anche se io non amo gli horror. Ma è stato bello rivedere un film classico e lavorare con Englund, un attore che ne ha fatto parte con un monologo incredibile” dice Dyer.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Maggio 2022, 10:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA