Lady Gaga diventa Lady Gucci, da pop star a vedova nera: sarà Patrizia Reggiani nel film di Ridley Scott
di ​Elena Benelli

Lady Gaga diventa Patrizia Reggiani, da pop star a vedova nera per il regista Ridley Scott

Lady Gaga diventa lady Gucci e interpreterà Patrizia Reggiani nel film di Ridley Scott (Alien, Blade Runner, Il gladiatore) in uscita in novembre dell’anno prossimo (il 24, Giorno del Ringraziamento negli Stati Uniti).

La sceneggiatura, firmata da Roberto Bentivegna, è ispirata al libro di Sara Gay Forden (2001) La saga dei Gucci. Una storia avvincente di creatività, fascino, successo, follia e sulla tragica vicenda di cronaca che ha riguardato l’assassinio di Maurizio Gucci, nel 1995, erede della casata fiorentina e imprenditore del marchio di moda del lusso omonimo, su mandato della moglie Patrizia. 

La pop star - che il 18 aprile sarà in live virtuale con il suo #TogetherAlone, il maxi concerto a favore dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità (il 19 aprile la differita mondiale) ritenta la carta del cinema dopo il ruolo quasi da Oscar - nomination come miglior attrice, miglior canzone originale; e a latere miglior fake flirt con il coprotagonista e regista Bradley Cooper - in A star is born/È nata un stella (2018). Il film, che al momento non ha titolo ufficiale (ma forse sarà semplicemente Gucci), è già stato opzionato per la distribuzione dalla major MGM, ed è un progetto al quale la famiglia del regista - Scott ha sposato l’attrice Giannina Facio - tiene molto, tant’è che lo produce attraverso l’etichetta propria, Scott Free Productions. «
La storia è epica, la posta così alta e i personaggi così ben delineati che da tempo eravamo determinati a portarla sul grande schermo. Dire che siamo entusiasti di fare squadra con MGM e (il nuovo presidente, ndr) Mike De Luca è riduttivo. Non vediamo l’ora di vedere il film prendere vita l’anno prossimo» ha spiegato Giannina 

LA VICENDA GIUDIZIARIA
L’imprenditore Maurizio Gucci venne ucciso il 27 marzo 1995 a Milano. Patrizia Reggiani, l’ex moglie, fu accusata di aver organizzato l’omicidio per sostanziali motivi economici e di rancore e - dopo due anni di indagini - condannata a 26 anni di reclusione. Con lei finirono in carcere un gruppetto di pregiudicati e la cosiddetta Maga Auriemma (Giuseppina Auriemma), dama di compagnia e confidente, che li avrebbe reclutati. Nel 2016 Reggiani è stata rilasciata dopo aver passato 18 anni in carcere. Ad oggi sta trattando giudiziariamente un accordo sul suo mantenimento con le figlie Alessandra ed Allegra Gucci. 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Aprile 2020, 15:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA