DiCaprio cerca di salvare il mondo: «Il film giusto per parlare di emergenza climatica»
di Claudio Fabretti

DiCaprio cerca di salvare il mondo: «Il film giusto per parlare di emergenza climatica»

L’attore è ne lcast stellare di “Don’tlookup”,nelle sale e su Netflix

Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence predicono la fine del mondo. Una cometa sta per abbattersi sulla Terra ma nessuno (o quasi) crede ai due scienziati, a partire dal Presidente degli Stati Uniti Meryl Streep e dal figlio/portavoce Jonah Hill. Sono queste le premesse del kolossal “Don’t look up”, dall’8 dicembre al cinema e dal 24 su Netflix. Scritto, diretto e prodotto da Adam McKay, non sembra il classico disaster movie, quanto piuttosto un monito per un pianeta ormai in crisi. «Da decenni – spiega la star di “Titanic” in collegamento via Zoom da New York – cercavo un film sull’emergenza climatica, ma non mi convinceva nulla invece qui si sente il senso dell’urgenza e si capisce la strumentalizzazione politica dei fatti. E in piena pandemia mi sembra ancora più rilevante e sento finalmente di aver dato il mio contributo concreto all’argomento di maggior importanza dei giorni nostri». Il suo dottor Randall Mindy invita la gente a puntare gli occhi al cielo per vedere effettivamente ciò di cui sta parlando, mentre la dottoranda Kate Dibiasky (Jennifer Lawrence), con la frangettona arancio shocking e i piercing al naso, ha un approccio più radicale: «Lei si rende conto di quanto sia frustrante per uomini e donne di scienza constatare che la gente non si fida dei dati e non crede alla verità». 

 


La divina Meryl trasforma la sua Janie Orlean in parodia, ispirata da «gente che ottiene posti di prestigio senza alcun talento: si prende ciò che vuole, ossia soldi e potere. Ma alla fine non basterà essere ricchi per salvarsi». In chiave pop e comedy questo tema serissimo viene declinato da un cast stellare che include anche Cate Blanchett e Timothy Chalamet. Ariana Grande interpreta una popstar e Lawrence, sua grande fan, è andata in tilt all’idea di conoscerla: «I nostri mondi non s’incontrano mai ma stavolta è successo ed ero talmente sopraffatta dall’emozione che non sapevo cosa dirle, mi sembrava così minuta e al tempo stesso mi sono sentita come avessi vinto alla lotteria». Cosa farebbero gli attori se sapessero di avere i secondi contati? Meryl Streep non ha dubbi: «Come nonna, non vorrei altro che stare con i nipotini, perché i figli mi hanno avuta per abbastanza tempo».

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 8 Dicembre 2021, 09:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA