Cancro, l'olio extravergine d'oliva riduce del 31% il rischio di qualsiasi tipo di tumore: lo studio

Ecco cosa dice la meta-analisi di 45 studi

Video

LOLNEWS.IT - Non dovrebbero esserci più timori di assumere olio extravergine d’oliva per prenderci cura della nostra salute: limitato a circa due cucchiaini a pranzo e cena durante la dieta, il nostro oro giallo è sì molto calorico, ma anche molto importante per le incredibili e variegate proprietà su cui la scienza continua ad indagare. L’olio extravergine d’oliva, infatti, sarebbe in grado di ostacolare o prevenire o ritardare la comparsa di alcune tipologie di cancro: questo è quanto emerge dalla revisione di 45 studi sugli accertati benefici dell’olio. 

Ivan, il bambino morto di tumore a 7 anni: per lui Montalbano di Fasano era diventata Disneyland per un giorno

Cancro, l'olio Evo riduce il rischio di tumore

Una dieta bilanciata può aiutare a limitare l'avanzare del tumore e gli effetti benefici siano particolarmente evidenti nelle persone che consumano regolarmente olio extra vergine d’oliva. Fonte di acidi grassi essenziali, alleato nella prevenzione di malattie cronico degenerative, utile contro lo stress ossidativo e la formazione dei radicali liberi. Tra queste, sono note anche le proprietà antitumorali del condimento in quanto l’olio extravergine è una delle principali fonti di polifenoli, sostanze naturali con proprietà antiossidanti e con potenziali benefici per la salute umana.

Tumori, linfociti "killer" possono uccidere le cellule del cancro: ecco come

Lo studio

A confermare ciò è una recente meta-analisi di 45 studi, la quale avrebbe evidenziato come un più alto consumo di olio d’oliva sia stato associato ad una probabilità inferiore del 31% di sviluppare qualsiasi tipo di cancro.

Foto: Shutterstock - Music: "Summer" from Bensound.com
Leggi anche : >> NON FARE QUESTO MADORNALE ERRORE CON L'OLIO: COSÌ DIVENTA TOSSICO


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 7 Settembre 2022, 13:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA