Curevac, efficacia al 47%. Per l'Europa «non soddisfa i criteri richiesti». E il titolo crolla in Borsa

Curevac, efficacia al 47%. Per l'Europa «non soddisfa i criteri richiesti». E il titolo crolla in Borsa

È un vero e proprio fallimento quello del vaccino tedesco CureVac. Si attendevano in Italia oltre 7milioni di dosi ma, probabilmente, non ne arriverà neanche una. I dati diffusi ieri sull'effiacia (sotto al 50%) hanno colpito il farmaco anti-Covid prodotto in Germania anche in Borsa. Fortissime le vendite a Francoforte. Il titolo del gruppo farmaceutico cede il 48% a 42 euro. Anche la Commissione Ue ha fatto sapere che sta monitorando il dossier e, secondo l'analisi di uno studio clinico su larga scala, in questa fase il candidato al vaccino CureVac a RNA messaggero non soddisfa i criteri richiesti.

Curevac efficace solo al 47%, i risultati dello studio stroncano il vaccino mRna tedesco

L'EFFICACIA - Il laboratorio tedesco CureVac ha annunciato che il suo principale candidato al vaccino Covid-19 ha mostrato solo il 47% di efficacia, secondo l'analisi di uno studio clinico su larga scala, e in questa fase non soddisfa i criteri richiesti. Il vaccino «ha raggiunto un'efficacia preliminare del 47% contro il Covid-19, indipendentemente dalla sua gravità, non soddisfacendo i criteri statistici di successo prestabiliti», ha affermato in una nota il laboratorio che ha firmato un importante contratto d'ordine con l'Unione Europea per questo vaccino a RNA messaggero.

L'EUROPA - «La Commissione europea e gli Stati membri, nello Steering board, seguono da vicino la questione» della ridotta efficacia del vaccino di Curevac, e attendono «la valutazione dell'Ema». Lo dichiara un portavoce dell'Esecutivo comunitario ad una domanda. «Il contratto stipulato con l'azienda farmaceutica, è disponibile online, e prevede una serie di clausole anche sulle scadenze di consegna delle dosi», spiega il portavoce a chi chiede se vi sia la possibilità di rescindere il contratto. «Ma - aggiunge - non stiamo assolutamente conducendo questo tipo di discussione».

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Giugno 2021, 13:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA