Calenda e Fassina, lite al Tg2Post sui favori a Benetton: «Da viceministro avevi la concessione secretata nel cassetto»

Toni accesi tra Carlo Calenda e Stefano Fassina, entrambi ospiti dell'ultima puntata di Tg2Post del direttore Gennaro Sangiuliano. Durante l'approfondimento condotto da Luca Salerno gli animi si sono scaldati in merito alla accelerazione verso la possibile revoca della concessioni autostradali ai Benetton su cui insistono da sempre i 5 stelle, ma che ora trova la sponda del premier Giuseppe Conte e sembra anche del Pd.

In particolare, sono stati i millantati favori del governo ai Benetton per la concessione di Autostrade a far sfiorare la rissa. Il leader di Azione stuzzica Fassina: 
«Volete dare le autostrade a Anas? Ma per favore». E la risposta non si fa attendere: «Carlo Calenda, sei stato al governo tre anni, ora vieni a fare lezioni sugli investimenti pubblici che non partono?». L'ex ministro rivendica: «Quando c'ero io con Impresa 4.0...vallo a chiedere agli imprenditori», e continua l'affondo «Eri viceministro dell'Economia e avevi la concessione dei Benetton nel cassetto secretata. Lo stai quanto guadagnavano i Benetton quando stavi all'Economia?». Fassina ha solo il tempo di dire di esserci stato «sei mesi» prima di dover necessariamente interrompere il programma in chiusura. 

 
Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Luglio 2020, 15:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA