Mezzogiorno di fuoco c'è Fognini-Nadal

Marco Lobasso
ROMA - Dopo 11 tentativi andati a vuoto Fabio Fognini vola ai quarti degli Internazionali BNL d'Italia. Per la terza volta in quattro giorni l'azzurro infiamma il pubblico di Roma, a conferma di un feeling ormai solido e duraturo con quei tifosi che in passato non l'avevano capito e qualche volta anche fischiato. Ieri Fabio ha travolto negli ottavi di finale il tedesco Gojowczyk 6-4 6-4 confermando di vivere un momento magico. E in premio l'azzurro avrà oggi nei quarti Rafa Nadal, il numero 1 del torneo. Gli organizzatori hanno messo in programma il match alle 12. Facile immaginare che sarà un mezzogiorno di fuoco da non perdere.
«Il quarto di finale contro Nadal? Più volte lo abbiamo fatto andare a casa scontento», commenta Fabio che mostra sicurezza in vista della sfida al più grande giocatore su terra battuta di tutti i tempi che ha già battuto tre volte in passato (tutte nel 2015).
«Sulla terra rossa Nadal è il numero uno della storia del tennis» ammette Fognini -, ma io sto bene e ho ritrovato la risposta di rovescio che nell'ultimo periodo avevo fatto molta fatica a trovare e sto gestendo molto bene il servizio. Sono contento perché quest'anno ho vinto tre belle partite a Roma, bisogna rimanere su queste sensazioni positive e portarle dietro per giocare anche al Roland Garros nel migliore dei modi».
Insomma, non si sente certo battuto il Fabio nazionale, oggi numero 21 del mondo. E poi ha una motivazione in più, e non è cosa da poco. Domani sarà il primo compleanno di suo figlio Federico. L'anno scorso perse a Roma negli ottavi e scappò a Barcellona per vederlo nascere, quest'anno lo festeggerà nella Capitale, con la moglie Flavia Pennetta e con la famiglia. L'idea gli frulla da tempo nella testa: una semifinale agli Internazionali da regalare a suo figlio per il compleanno. Tra i sogni e la realtà però c'è Nadal. Difficile, quasi impossibile. Eppure con Fognini, si sa, tutto può succedere.
riproduzione riservata ®

Venerdì 18 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME