Rapine ai camionisti, presa la banda

Rapine ai camionisti, presa la banda

Greta Posca
Erano specializzati negli assalti ai tir in sosta sulle piazzole delle aree industriali: pistola in faccia al camionista sorpreso in cabina e via con il mezzo pesante e il prezioso carico. La banda è stata smantellata dopo una lunga indagine dei carabinieri, iniziata dopo una rapina commessa il 31 agosto 2020 all'esterno di uno stabilimento logistico a Basiano. Cinque romeni sono stati arrestati per furto aggravato, rapina aggravata e ricettazione in concorso.
Quel giorno a Basiano la banda aveva minacciato il camionista con una pistola e portato via il carico di confezioni di olio motore per un valore di 30mila euro. Alri colpi sono stati messi a segno nelle aree industriali delle province di Milano, Monza Brianza e Bergamo. In due occasioni le vittime sono state sequestrate dai rapinatori e rilasciate dopo il prelievo dell'intero carico in un'area industriale di Liscate. Dall'inizio delle indagini i militari della sezione operativa della compagnia di Cassano d'Adda, coordinati dalla procura milanese, hanno indagato 13 persone, di cui 8 già arrestate (7 in carcere). Le ultime cinque sono state catturate dai militari ieri mattina a Milano, Pioltello e Cassano d'Adda.
L'indagine ha avuto varie fasi. Il 15 settembre 2020 i militari hanno fermato per ricettazione a Segrate un 22enne romeno che guidava un furgone pieno di case e monitor per pc, per un valore commerciale di oltre 600mila euro. Il mezzo e tutto il contenuto era stato rapinato quella stessa notte a Cavenago di Brianza (Monza e Brianza). Il 3 dicembre, a Milano e Settimo Milanese, gli inquirenti hanno fermato 4 romeni e 3 ecuadoriani per rapina aggravata ai danni di un autotrasportatore a Treviglio (Bergamo) e per la ricettazione della merce che trasportava, elettrodomestici e componenti informatiche per un valore complessivo di oltre 110mila euro. La refurtiva era poi stata ritrovata in un capannone di Settimo Milanese.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 10 Febbraio 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA